Regione, ratificato il contratto dei dipendenti: parola alla Corte dei Conti

Si prevede un aumento medio mensile di 90,30 euro. Musumeci: "A oltre dieci anni dall'ultimo rinnovo, i lavoratori ne avevano diritto"

Via libera anche da parte della Giunta regionale al nuovo contratto di lavoro per i dipendenti del comparto della Regione. Il documento era stato sottoscritto qualche settimana fa dall'Aran e dalla quasi totalità dei sindacati, a seguito di una lunga contrattazione. Adesso, l'ultimo passaggio sarà quello della registrazione da parte della Corte dei conti.

"Un altro passo avanti - dice il presidente della Regione Nello Musumeci - per l'effettiva applicazione. A oltre dieci anni dall'ultimo rinnovo, i dipendenti regionali avevano il diritto di vedersi applicare un nuovo contratto di lavoro, come nelle altre Regioni italiane. Per questo motivo, fin dal nostro insediamento, abbiamo accantonato le risorse necessarie e impartito le direttive all'Aran perché si arrivasse il prima possibile al risultato finale, restituendo così valore all'impegno dei lavoratori".

Il nuovo contratto prevede un aumento medio mensile di 90,30 euro, con il riallineamento a quelli nazionali per il periodo 2016-2018. Via libera anche alla riattivazione delle progressioni economiche interne "per la valorizzazione dell'esperienza professionale del personale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Più lavoro ?

  • paghiamoli i lavoratori più Soldi più felici più lavoro

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento