Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Regione, la Giunta approva la Finanziaria: sgravi fiscali per chi si trasferisce in Sicilia

Nel testo solamente sedici articoli. Il governo punta ad approvare i documenti contabili entro la fine dell'anno, evitando così l'esercizio provvisorio. La parola adesso passa all'Assemblea regionale siciliana

Scongiurare a tutti i costi l'esercizio provvisorio, approvando in tempo la Finanziaria. A questo punta il governo regionale. La Giunta ha approvato nella tarda serata di ieri sia la legge di stabilità regionale sia il bilancio di previsione per il 2019. I documenti contabili dovranno essere presentati adesso all'Assemblea regionale siciliana.

Si tratta di un testo snello, con solamente sedici articoli. Il governo Musumeci si ispira al "modello Portogallo" e introduce sgravi fiscali per chi sposta la residenza nell’Isola. La norma prevede che chiunque abbia vissuto negli ultimi cinque anni all’estero e decida di trasferirsi in un comune siciliano godrà di un taglio delle tasse: niente Irpef per i "primi dieci periodi di imposta" ed esenzioni anche dalla imposte comunali e "dal pagamento della tassa automobilistica per i veicoli di loro proprietà".

In Finanziaria anche nuove risorse per i Liberi consorzi. Prevista poi l'esenzione del bollo dal 2020 per tutti i possessori di un'auto di cilindrata non superiore ai 1.200 centimetri cubici.

La Regione apre le porte a 110 stagisti, Musumeci: "Creiamo nuove opportunità formative"

La nuova legge di Stabilità prevede anche misure di agevolazione al credito in favore delle imprese, compresi interventi per il sostegno delle imprese vittime di usura e/o estorsione. Introdotta anche una norma per le misure volte ad incentivare lo sviluppo della mobilità sostenibile urbana.

La parola passa adesso a Sala d'Ercole, dove la maggioranza è chiamata a dare prova di compattezza. Anche se Gianfranco Miccichè non sembra ottimista sui tempi: "Posso cominciare a escludere - ha detto incontrando la stampa per i tradizionali auguri di Natale - che la Finanziaria sarà approvata entro fine anno. Se si accelerano i tempi e la manovra è leggera si può anche arrivare ad approvarla entro metà gennaio evitando l'esercizio provvisorio, come mi ero impegnato con il presidente Musumeci".

"Sono pronto a sostenere le misure in finanziaria - dichiara Vincenzo Figuccia, deputato dell'Udc all'Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia - che mirano a favorire gli investimenti, i consumi, il popolamento e il radicamento nella Regione di nuclei familiari e individui non residenti e ad alto potenziale economico. Fare della nostra Regione un paradiso fiscale per la terza età, combatterà la desertificazione dei piccoli centri e consentirà a tanti emigrati siciliani di avere un incentivo ulteriore per tornare a casa. Come in Portogallo, con 'l'acchiappa pensionati', l'abbattimento fino all’azzeramento delle imposte catastali e ipotecarie per l'acquisto di un immobile, l'esenzione del bollo per auto e di tasse comunali, consentirà l'arrivo di capitali importanti che aumenteranno la propensione marginale al consumo. Ma la finanziaria deve diventare anche e soprattutto un'importante occasione per chi questa terra la vive già e stringe i denti per non scappare. Dall'universo formazione ai forestali, dal mondo degli imprenditori agricoli a quello del settore turistico. Risposte e soluzioni per chi attende svolte concrete, cambi di rotta che possono riaccendere fiducia, spirito d'impresa ed aprire soprattutto a nuovi orizzonti di opportunità e dignità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, la Giunta approva la Finanziaria: sgravi fiscali per chi si trasferisce in Sicilia

PalermoToday è in caricamento