La Regione punta sulla cultura: cinque milioni per i teatri pubblici e privati

Ad annunciare lo stanziamento di risorse attraverso un bando è stato il presidente della Regione Nello Musumeci. I fondi serviranno alla riqualificazione delle realtà che sono chiuse per carenze strutturali

Nello Musumeci

Cinque milioni di euro per i teatri pubblici e privati. Ad annunciare lo stanziamento di risorse attraverso un bando è stato il presidente della Regione Nello Musumeci, durante una conferenza stampa convocata a Palazzo d'Orleans, insieme agli assessori regionali per i Beni culturali, Sebastiano Tusa, e per il Turismo, Sandro Pappalardo. "In Sicilia ci sono 308 teatri - ha spiegato il governatore -, 197 sono di proprietà pubblica (Enti locali, Regione, Stato), 111 appartengono a privati in forma singola o associata".

La Regione ha effettuato una "ricognizione senza precedenti" sulla quantità di sale teatrali aperte al pubblico o chiuse per esigenze strutturali. Un monitoraggio che ha riguardato i teatri minori e dal quale è emerso che "molte di queste sale - ha spiegato Musumeci - non possono essere aperte al pubblico perché non a norma di legge, perché con carenze strutturali, perché mancano impianti tecncologici, la torre scenica, l'uscita di sicurezza, il materiale non infiammabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bando predisposto dalla Regione interverrà a favore sia delle strutture pubbliche che di quelle private. Per le prime è consentito un intervento da parte di Palazzo d'Orleans pari al 100 per cento del costo del progetto per un massimo di 300 mila euro. Per i teatri privati, invece, è permesso un concorso della Regione nella misura dell'80 per cento sempre per un tetto massimo di 300 mila euro, la restante parte toccherà ai proprietari. "Per interventi di ristrutturazione e adeguamento abbiamo previsto un minino di 100 mila euro - ha concluso Musumeci -. Se si tratta di innovazione negli impianti tecnologici, invece, l'intervento minino è di 40 mila euro. I fondi sono stati approntati dalla Presidenza, ex articolo 38, con un bando predisposto dal dipartimento dei Beni culturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento