menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Expo, cannoli venduti senza emettere scontrino: multa da 600 euro per la Regione

La guardia di finanza ha recapitato al governatore Crocetta un verbale per la "mancata emissione di due scontrini" nel bioCluster allestito per l'evento milanese

Possono dei cannoli con la ricotta, dolci simbolo della tradizioine dolciaria siciliana, mettere nei guai la Regione? Pare proprio di sì. Tra la posta recapitata a Palazzo d'Orleans c'è anche una "lettera" della guardia di finanza di Milano: i baschi verdi hanno fatto scattare una multa da 600 euro per la mancata emissione di due scontrini per la vendita di cannoli e dolci nel bioCluster allestito all'Expo 2015.

"Il verbale c'è - ammette il commissario del bioCluster, Dario Cartabellotta. - Sarà stata una svista, su 156 mila scontrini emessi, ne vengono contestati due. Bisogna considerare che il bioCluster ha avuto 2 milioni e 500mila visitatori durante Expo e 500mila persone hanno acquistato prodotti siciliani". Oltre a gestire lo spazio, la Regione si è occupata della vendita diretta dei prodotti, acquistati da aziende siciliane. "Se ne occupavano alcuni funzionari", spiega Cartabellotta.

"Una multa per i cannoli venduti senza scontrino a Expo? No, anche i cannoli no... Vada per le multe che ricevo nonostante io non guidi, vada per quelle dei manifesti elettorali del Megafono indirizzate a me, ma per i cannoli no. E' un dolce che non apprezzo...", ironizza il governatore Rosario Crocetta. "Comunque, non so nulla di questa storia. Non capisco perché abbiano inviato alla Presidenza della Regione questo verbale - conclude - C'era un responsabile del biocluster, eventualmente la multa va indirizzata a lui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento