Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Calatafimi / Piazza Indipendenza

Si riunisce la prima giunta Crocetta: al tavolo Zichichi, assente Marino

Il pm attende il via libera dal Csm, assente anche la Valenti. Nelli Scilabra seduta accanto al Governatore. Presente lo scienziato, al centro di un caso su un presunto conflitto di interessi. E c'è chi arriva in taxi

Prima riunione della giunta Crocetta

E' iniziata ufficialmente questa mattina la nuova era Crocetta. Alle 11,30 è cominciata a Palazzo d'Orleans la prima riunione della nuova giunta regionale, presieduta dallo stesso presidente della Regione (GUARDA IL VIDEO). Presenti dieci assessori sui dodici nominati: Lucia Borsellino (Sanità), Luca Bianchi (Economia), Franco Battiato (Turismo), Antonino Zichichi (Beni culturali), Ester Bonafede (Lavoro e Famiglia), Dario Cartabellotta (Agricoltura),  Nino Bartolotta (Infrastrutture), Mariella Lo Bello (Territorio e ambiente), Linda Vancheri (Attività produttive). Piccola curiosità: quest'ultima è arrivata a Palazzo d'Orleans a bordo di un taxi. Non ha partecipato l'assessore Nicolò Marino (Energia), magistrato in attesa che arrivi l'ok dal Csm. Presente a Palazzo d'Orleans, ma non ha preso parte alla riunione, anche Patrizia Valenti, che ieri ha rimesso la delega agli Enti locali e la Funzione pubblica dopo le polemiche per la vicenda giudiziaria in cui è coinvolta. 

"CASO" VALENTI. "Voglio valutare con maggiore attenzione il reato contestato all'assessore Valenti", ha detto durante la conferenza stampa il Governatore. "La 'povera Valenti' è diventata una criminale per una semplice omissione di atti di ufficio", ha affermato Crocetta, ribadendo di voler "valutare" la vicenda che "si è ingigantita sui media, ma si tratta solo di una controversia dovuta ad un errore di comportamento amministrativo. Non è un reato di corruzione o consussione che viola alcun codice deontologico", ha sottolineato Crocetta, che ha poi rivelato: "Sono travagliato, non so se rispondere ad un assedio mediatico o scegliere con il cuore la persona corretta oggettivamente vittima di una questione assurda. Ma oggi nella società dell'antipolitica - ha concluso- un rinvio a giudizio viene assimilato a una colpa grave". E a proposito del consorzio autostrade ha detto: "Voglio vedere chiaramente cosa succede al Consorzio autostrade siciliane dove una società dagli anni '70 gestisce tutti i servizi di progettazione esterna con un dubbio di grande illegalità".

PRIORITA'. Una prima seduta in cui si è discusso circa le  linee guida del programma di governo.  "E' stata una mattinata programmatica", ha commentato Crocetta. "Abbiamo tracciato linee generali di programmazione - aggiunge - che riguardano il bilancio, i precari ma soprattutto indicando la necessità della spending review e della riqualificazione della spesa". Una giunta che il Governatore definisce di "orientamento", sottolineando la necessità di un taglio "ai privilegi".

MACCHINA AMMINISTRATIVA. "La prossima settimana - ha detto Crocetta - definiremo gli assetti dei direttori generali, i capi di gabinetto e interverremo con un quadro di mobilità geralizzata all'interno degli assessorati per cominciare ad avere la nuova macchina amministrativa".

ZICHICHI, NESSUNA INCOMPATIBILTA'. Parlando dell'ipotesi di conflitto di interesse del neo assessore ai Beni Culturali, Antonino Zichichi, sollevate ieri da Nello Musumeci per il coinvolgimento del figlio del fisico nella società Novamusa,  appaltatrice della gestione di alcuni siti culturali della Regione e ora coinvolta in un'indagine giudiziaria, Crocetta ha detto: "Zichichi non può essere responsabile di cose che riguardano la cosiddetta incompatibilità. Le cause scattano nel momento in cui ci si insedia, non sono precedenti. Per cui il professore ha fatto sapere che il figlio ha intenzione di rimuovere ogni causa di incompatibilità rispetto alla pubblica amministrazione". Ed ha aggiunto:  "L' assessore compirà atti amministrativi quando questa cosa sarà chiarita". Lo stesso Zichichi, durante la conferenza stampa, ha rispedito al mittente le accuse lanciate ieri dall'ex candidato alla Presidenza: "Ciò che ha detto Musumeci è destituito di fondamento, non è vero. E' falso che mio figlio Lorenzo sia socio di Mercadante nella società Novamusa".

"SIAMO PERSONE SERIE". Sull'impegno assunto a far parte della giunta, nonostante non sia un politico (e guai a chiamarlo assessore!), il maestro Franco Battiato ha detto: "Sia io che Zichichi siamo due persone creative, lavoreremo su progetti, ma non promettiamo nulla, nè ponti ne' autostrade. Non siamo tecnici. Siamo persone serie, lavoreremo su ciò che sapremo fare".

 TAGLI E DIALOGO CON ROMA. "Sul fronte della spesa stiamo lavorando su due tavoli, regionale e nazionale, con un processo di spending review che può portare dei risultati anche a breve, con iniziative forti, ma allo stesso tempo dobbiamo far sì che ci siano le condizioni nazionali perchè questo processo non diventi troppo oneroso con costi sociali troppo forti". Lo ha detto il neo assessore regionale all'Economia, Luca Bianchi. "Alcune determinazioni derivanti da ultima legge di stabilità - ha chiarito Bianchi - rischiano di avere costi elevatissimi perchè incidono su tre settori fondamentali che dobbiamo difendere: sanità, trasporto pubblico e investimenti. Sono tutte questioni che possiamo rinegoziare tanto più fortemente quanto possiamo presentarci con la credibilità di una Regione che sta avviando un proceso di cambiamento molto forte".

 

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si riunisce la prima giunta Crocetta: al tavolo Zichichi, assente Marino

PalermoToday è in caricamento