Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Progetti siciliani esclusi dal Pnrr, Scilla: "Alcuni sono ancora finanziabili"

L'annuncio dell'assessore regionale all'Agricoltura dopo l'incontro avuto col ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli. Al centro della riunione proprio la questione dei progetti irrigui di investimento, presentati dai Consorzi ed Enti siciliani, che non hanno superato la selezione

"Alcuni progetti presentati dai Consorzi potrebbero essere ammissibili a finanziamento a carico dei fondi del Pnrr, ma solo a seguito di un'istruttoria di emergenza sugli elaborati progettali e allegati". A chiarirlo è l'assessore all’Agricoltura della Regione, Toni Scilla, dopo l'incontro avuto oggi col ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli. Al centro della riunione la questione dei progetti irrigui di investimento, presentati dai Consorzi ed Enti siciliani, che non hanno superato la selezione per ottenere i fondi del Pnrr

"All'incontro di oggi - ha aggiunto Scilla - seguirà un'interlocuzione specifica con il ministero affinchè si possa definire la questione. Ringrazio il ministro per la sensibilità dimostrata nei confronti di un settore cardine dell'economia della nostra Isola". 

“Ringraziamo il ministro Patuanelli per non aver chiuso le porte in faccia alla Sicilia ed essersi impegnato a battere, in collaborazione con la Regione, tutte le strade possibili per salvare il finanziamento almeno di qualche progetto in fase molto avanzata tra quelli del Pnrr recentemente bocciati”, commentano i deputati del M5S all'Ars.

“Il Ministro – affermano i deputati 5 stelle - ha perfettamente compreso la gravità della situazione e che la bocciatura della totalità dei progetti irrigui mandati a Roma dalla Sicilia non avrebbe fatto altro che allargare il gap di sviluppo, già enorme, tra Nord e Sud. Ci auguriamo che ora la Sicilia presti molta più attenzione nella fase istruttoria dei progetti che saranno inviati a Roma per mettere il ministero nella condizioni di far scattare il semaforo verde ai finanziamenti attesissimi dal mondo agricolo. Ci auguriamo soprattutto che la severa batosta ricevuta dalla Regione serva da lezione per mettere al riparo la Sicilia nell'immediato futuro da altri gravissimi scivoloni sul fondamentale terreno della progettazione per il Pnrr”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti siciliani esclusi dal Pnrr, Scilla: "Alcuni sono ancora finanziabili"

PalermoToday è in caricamento