rotate-mobile
Sanità

Gara della Regione da 4,7 miliardi per comprare vaccini e farmaci in esclusiva per la Sicilia

"Grazie alla collaborazione tra Cuc e Consip le procedure saranno semplificate e più veloci", afferma l'assessore e vicepresidente Armao

La Regione lancia una gara da 4,7 miliardi di euro per la fornitura di vaccini e farmaci in esclusiva per la Sicilia. A occuparsi dell’appalto sarà la Centrale unica di committenza (Cuc), istituita presso l’assessorato all’Economia, attraverso il sistema dinamico di acquisizione della Pubblica amministrazione (Sdapa) “Farmaci” di Consip.

"Un sistema semplificato e molto più veloce che viene utilizzato per la prima volta in Sicilia - spiega l’assessore e vicepresidente della Regione, Gaetano Armao -. Si tratta della gara più importante e rilevante in termini di valore mai realizzata attraverso questo strumento nei suoi dieci anni di attività".

L’appalto, che si aggiunge ad altri tre specifici già banditi da ottobre ad oggi, di cui uno dedicato ai vaccini, servirà a coprire il fabbisogno triennale della Regione. Nell’insieme, le quattro gare metteranno a disposizione delle strutture sanitarie regionali farmaci emoderivati, farmaci generici, farmaci in esclusiva e vaccini, suddivisi in oltre 2.000 principi attivi, per un totale bandito di circa 5,3 miliardi di euro.

Il sistema dinamico "Farmaci" di Consip consente alle pubbliche amministrazioni di negoziare in autonomia gare sopra e sotto soglia comunitaria in maniera rapida e semplificata, scegliendo tra oltre 6.800 prodotti, fra cui farmaci innovativi, anticorpi monoclonali, farmaci biologici, emoderivati, vaccini. 

La gara si concluderà con la stipula di una "Convenzione" cui potranno aderire tutti gli enti del Sistema sanitario regionale per procedere direttamente all’acquisto dei farmaci, senza necessità di ricorrere a complesse procedure di gara, rivolgendosi direttamente ai fornitori selezionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gara della Regione da 4,7 miliardi per comprare vaccini e farmaci in esclusiva per la Sicilia

PalermoToday è in caricamento