Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Regione, lascia anche Caleca: "Incomprensibili ritorni al passato"

L'assessore all'Agricoltura rimette il suo mandato dopo la nomina del segretario dell'Udc Giovanni Pistorio alla Funzione pubblica (al posto dell'altro dimissionario Leotta). A Crocetta scrive: "Continuo a sognare una politica nuova, pulita e trasparente"

Nino Caleca

Non c'è pace per Crocetta e il suo governo. Dopo l'addio di Ettore Leotta da assessore alla Funzione pubblica, ora anche Nino Caleca dà le dimissioni da assessore all'Agricoltura. Il motivo è la nomina, da parte del Governatore, del segretario dell'Udc Giovanni Pistorio proprio al posto di Leotta. Un atto che ha mandato su tutte le furie l'avvocato, che ha scritto una lettera molto dura al presidente Crocetta:

"Continuo a sognare una politica nuova, pulita e trasparente. Per la Sicilia non ci rinuncio. Avverto un totale senso di estraneità di fronte ad incomprensibili ritorni al passato. Le mie dimissioni sono irrevocabili e con affetto immediato. Presidente, ti voglio bene, Nino Caleca".

Lettera Caleca-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, lascia anche Caleca: "Incomprensibili ritorni al passato"

PalermoToday è in caricamento