Da Corleone "ringraziamenti e rammarico per la decisione di Lucia Borsellino"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Sindaco di Corleone Lea Savona, esprime il proprio rammarico per la decisione di Lucia Borsellino di dimettersi dalla giunta regionale. Solidarietà anche dalla Valle d'Aosta.

"Vorrei esprimere il mio ringraziamento per quello che l'Assessore ha fatto per Corleone - afferma Lea Savona - quando la incontrai al palazzo regionale per la non-chiusura del punto nascita di Corleone, capii, guardandola negli occhi, di avere di fronte una persona doppiamente di valore, una donna integerrima, vicina ai bisogni della gente comune e onesta. Comprendo tuttavia la sua scelta".

Le dimissioni di Lucia Borsellino assessore regionale alla Sanità sono ormai cosa certa e "irrevocabili". Il capo di gabinetto dell'assessore, Antonio Lo Presti ha dichiarato: "L'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino ha preso la decisione di interrompere i rapporti con il governo regionale, si tratta di una decisione personale maturata nel tempo e presa in autonomia".

Lucia Borsellino ha già avvertito il presidente Crocetta che ha cercato invano di dissuaderla.

Altra manifestazione di solidarietà per la scelta di dimettersi, arriva da "Scelte Giovani", associazione di volontariato della Valle d'Aosta che ai tempi della minaccia di chiusura del punto nascita di Corleone lo scorso 17 febbraio 2014 aveva mobilitato l'intera regione e portato una culla dalla Valle d'Aosta, capace di evocare in Lucia Borsellino sentimenti di mamma. Al gesto seguì in extremis un provvedimento di salvataggio del punto nascita.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento