Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Nuovo cimitero di Ciaculli, Razza replica alla Lega: "Nessuna preclusione al finanziamento"

L'assessore regionale alla Salute difende Musumeci e si scaglia contro un singolo esponente del Carroccio: la deputata dell'Ars Marianna Caronia: "Chieda scusa al presidente, l'opera è già finanziata con Agenda Urbana. Ma, com'è noto, deve essere immediatamente cantierabile". Minardo e Catalfamo: "Lavoriamo per uscire dall'attuale disastro"

Ieri l'attacco al governatore Nello Musumeci da parte della Lega per la rimodulazione delle risorse del Fondo di sviluppo e coesione, che farebbe saltare 15 milioni destinati al nuovo cimitero di Ciaculli. Oggi la replica dell'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che difende Musumeci ma se la prende solo con un singolo esponente della Lega: la deputata dell'Ars Marianna Caronia. 

"Leggo basito - dice Razza - la dichiarazione della deputata Caronia sul possibile finanziamento del cimitero di Palermo. E' semplicemente insensato il contenuto delle sue parole e la invito immediatamente a presentare le proprie scuse al presidente della Regione. La deputata - prosegue l'esponente del governo Musumeci - ha avanzato una proposta di finanziamento alla commissione Bilancio della quale il governo non ha mai avuto alcuna preventiva informazione. Non esiste una preclusione e nel corso della riunione della Giunta il presidente ha chiesto notizie del progetto per valutarne il finanziamento, anche alla luce del fatto che lo stesso sembrerebbe già finanziato con Agenda Urbana. Ma, come è noto, tutti i progetti di questa programmazione devono essere immediatamente cantierabili".

"Sarebbe bastata una telefonata - conclude Razza - per evitare di fare un brutta figura. Peraltro, poiché la stessa Caronia era stata la presentatrice della proposta di finanziamento sul museo del Liberty, accolta dal presidente della Regione dovrebbe sapere, al pari di tutti i siciliani, quale sia l’attenzione di questo governo verso una città che non ha mai ricevuto tanti finanziamenti come accaduto in questi anni".

In soccorso di Marianna Caronia scendono in campo Nino Minardo e Antonio Catalfamo, rispettivamente segretario regionale e capogruppo all'Ars della Lega: "Il nostro partito segue da mesi la vicenda indegna delle mille bare accatastate al cimitero dei Rotoli. Le enormi responsabilità dell'amministrazione comunale e del sindaco Orlando sono davanti agli occhi di tutti. Dispiace che oggi nasca invece una polemica tra un autorevole esponente del governo regionale e la nostra parlamentare all'Ars Marianna Caronia. Il lavoro dell'onorevole Caronia, così come quello degli altri deputati regionali del nostro partito, è stato sempre impeccabile nel cercare una soluzione ragionevole per uscire dall'attuale disastro e per avere finanziamenti sufficienti a costruire un nuovo cimitero a Ciaculli. Si lavora nell'interesse di Palermo".

"L'assessore Ruggero Razza non deve restare basito di fronte all'incalzare della nostra deputata regionale e non credo proprio debba esigerne le scuse. Piuttosto raccolga, assieme a tutta la giunta, il carattere propositivo delle sue proposte. Il finanziamento di Agenda Urbana a cui fa riferimento l'assessore regionale alla Salute copre uno dei quattro lotti a Ciaculli, il progetto presentato dalla Caronia in commissione Bilancio all'Ars e per ora rigettato dalla giunta regionale individua altre risorse per  finanziare la costruzione di altre porzioni rilevanti della struttura. Lo ripetiamo: per una questione di forma e di sostanza l'onorevole Marianna Caronia non ha nulla di cui scusarsi né con il presidente Musumeci né con la giunta regionale. La nostra parlamentare continua semplicemente a svolgere al meglio il suo lavoro nell'interesse della comunità", concludono Minardo e Catalfamo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo cimitero di Ciaculli, Razza replica alla Lega: "Nessuna preclusione al finanziamento"

PalermoToday è in caricamento