Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Referendum, allarme 5 Stelle: "Tanti palermitani sparsi in Italia non possono votare"

Danilo Toninelli, deputato del M5S, accende i riflettori sulla situazione degli studenti fuori sede e della loro possibilità di voto

"Ci sono tanti palermitani sparsi in Italia, che magari studiano a Milano, che non possono votare, nonostante abbiamo provato a fare emendamenti per far si che possano votare nei luoghi dove studiano. E perché? Forse perché i giovani votano Cinquestelle?". A parlare è Danilo Toninelli, deputato del Movimento 5 Stelle, nel corso del suo intervento al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, a proposito del prossimo referendum costituzionale, degli studenti fuori sede e della loro possibilità di voto.

"Il voto all'estero può essere un problema, perché può essere gestito in una maniera da portare i vantaggi da una parte o dall'altra - dice Toninelli -. Non abbiamo elementi per dire che ci possono essere dei problemi, ma certo il voto all'estero andrebbe migliorato", ha proseguito il deputato. In che modo andrebbe migliorato il sistema di voto? "Devono votare gli italiani che hanno ancora un piede in Italia. E li farei votare in modo tale che il potere non sia in mano ai consolati". Per quale motivo? "Perché consoli e ambasciatori sono nominati dai ministeri, i ministeri sono nominati dalla politica, e quindi gli inciuci se li possono fare anche loro. Noi proponiamo il voto telematico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, allarme 5 Stelle: "Tanti palermitani sparsi in Italia non possono votare"

PalermoToday è in caricamento