Referendum costituzionale, le ragioni del sì e del no: opinioni a confronto a Cinisi

Il dibattito si svolgerà domenica 6 novembre alle 18 nella sala convegni del Magaggiari Hotel Resort. Interverranno Giampiero Trizzino, deputato all’Ars del Movimento 5 Stelle, e Antonio Ferrante, Responsabile Cultura, Turismo e Sport Pd Sicilia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Approvate il testo della legge costituzionale concernente “disposizioni per il bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione”, approvato dal Parlamento e pubblicato in G.U. n. 88 del 15 aprile 2016"? Il 4 dicembre 2016, i cittadini italiani saranno chiamati a votare per rispondere al quesito sopra citato.

La decisione che ne verrà fuori - sì o no che sia - influenzerà, già nell’immediato futuro, il sistema politico italiano, interessando la cittadinanza tutta. In questo importante momento di partecipazione politica è doveroso un approfondimento sul contenuto della riforma, che lasci fuori, però, tatticismi, giochi forza politici e protagonismi di ogni sorta. Cinisi Online, a tal proposito, vuole farsi promotore di un confronto sano, contro ogni monopolio di pensiero e posizione, che sia utile ad informare sulle ragioni che muovono il prossimo referendum, stimolando lo spirito critico della cittadinanza. Ci si pone l’obiettivo primario di presentare i punti salienti della riforma, sotto le diverse prospettive del sì e del no.

Domenica 6 novembre, a partire dalle 18, presso la sala conferenze del Magaggiari Hotel Resort, alterneranno i loro interventi Giampiero Trizzino, deputato all’Ars del Movimento 5 Stelle, e Antonio Ferrante, Responsabile Cultura, Turismo e Sport Pd Sicilia,  rispettivamente rappresentanti delle posizioni del no e del sì, che analizzeranno dettagliatamente le modifiche proposte e le relative conseguenze. Modererà l’incontro l’Avvocato Alessandro Riccobono. Al termine dell’incontro sarà data la possibilità al pubblico di intervenire per un momento di dibattito.

Torna su
PalermoToday è in caricamento