rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
L'intervento

Reddito di cittadinanza, Musumeci: "Non si può condannare una generazione all'ozio"

L'ex governatore, oggi ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare: "Lo Stato ha il dovere di aiutare il giovane ad affrontare le criticità della vita. Per questo dobbiamo rivedere l'apprendistato"

"Non si può condannare una generazione all'ozio. Lo Stato ha il dovere di aiutare il giovane ad affrontare le criticità della vita. Per questo dobbiamo rivedere l'apprendistato". A dirlo Nello Musumeci, ministro per la Protezione civile e per le Politiche del mare, intervenendo degli Stati generali delle Camere di commercio sull’Economia del Mare, a Roma, riferendosi al reddito di cittadinanza.

"Noi abbiamo bisogno di formare nuove leve: Confindustria denuncia la mancanza e la ricerca di centinaia di migliaia di lavoratori e al tempo stesso l'impossibilià a poterli reclutare. Abbiamo tutti da spiegare ai giovani che il camice bianco di un primario ha la stessa dignità di una tuta di un operaio. Noi per 30 anni abbiamo delegittimato il lavoro manuale", ha aggiunto Musumeci.

Fonte: Adnkronos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, Musumeci: "Non si può condannare una generazione all'ozio"

PalermoToday è in caricamento