Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Cinisi-Terrasini, la raccolta dei rifiuti diventa consortile: aggiudicata la gara per l'Aro

Sarà l'Ati Econord/Agesp di Varese a gestire il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati nei due Comuni. Il sindaco di Terrasini: "Ci vorrà ancora qualche mese affinché tutto entri a regime ma la strada è tracciata"

Se ne parla dal 2013 e finalmente, dopo cinque anni, ci siamo. Presto la gestione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati nei Comuni di Cinisi e Terrasini sarà consortile: l'Ati Econord/Agesp di Varese si è aggiudicata la gara d'appalto per l'Aro (Area di raccolta ottimale). Lo scorso 5 giugno l'Urega-sezione provinciale di Palermo ha concluso il procedimento, iniziato il 18 ottobre 2017. 

"Un'ulteriore passo avanti - dichiara il sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci - nella definitiva risoluzione del problema dei rifiuti nei nostri paesi con garanzie per i dipendenti e miglioramenti del servizio per i cittadini con l'abbattimento dei costi per l'ente. Ci vorrà ancora qualche mese affinché tutto entri a regime ma la strada è tracciata. Voglio ringraziare per il lavoro svolto l'assessore Cinà, l'ingegnere Tuttolomondo, la signora Nicoletta Cottone del Comune di Cinisi che hanno seguito tutte le fasi e soprattutto i cittadini che si stanno impegnando nella raccolta differenziata. Oggi possiamo sicuramente vantarci di avere un paese più pulito e accogliente e fra qualche mese avremo servizi ancora migliori".

Alla procedura hanno partecipato quattro operatori economici: ATI Senesi/Ecoburgus, Ionica Ambiente, F.lli Mirto e ATI Econord/Agesp. Le prime due imprese (ATI Senesi/Ecoburgus e Ionica Ambiente) sono poi state escluse. Adesso, con verbale del 5 giugno 2018, la procedura si è conclusa con la proposta di aggiudicazione nei confronti del raggruppamento Ati Econord/Agesp di Varese, che ha offerto un ribasso del 3,92% sull’importo a base d’asta.

La prima volta che i consigli comunali di Cinisi e di Terrasani votarono in aula per dare vita all'Aro era il 2013. Allora il progetto prevedeva la partecipazione anche del Comune di Borghetto, che nel 2015 si tirò indietro: i consiglieri disertarono la seduta.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisi-Terrasini, la raccolta dei rifiuti diventa consortile: aggiudicata la gara per l'Aro

PalermoToday è in caricamento