Politica

Riporta la richiesta di liberarlo tradotta in 16 lingue: il ritratto di Patrick Zaki nella sede del Pd Sicilia

L'opera è stata realizzata dall’artista Francesca Grosso. Il segretario regionale del partito Anthony Barbagallo: "La storia dello studente egiziano è il simbolo di una repressione dei diritti umani che l'Europa deve contrastare"

Da oggi anche la sede del Partito Democratico siciliano ospiterà il “Ritratto di parole” dedicato a Patrick Zaki. Il quadro, che ritrae lo studente egiziano, riporta in 16 lingue le parole della lettera spedita al carcere di Tora per chiederne la liberazione. L'opera, realizzata dall’artista Francesca Grosso, è promossa dall’associazione Inoltre–Alternativa Progressista.

Presenti all'arrivo del quadro il segretario regionale Anthony Barbagallo, collegato in video conferenza, il presidente della direzione regionale Antonio Ferrante e la responsabile diritti del Pd palermitano e componente della direzione regionale Aurora Ferreri. Per l'associazione Inoltre, Alessandro Miliziano, Ornella Spalletta Edward Bosco e Silvia Fontana.

"La storia di Patrick - dice Barbagallo - è simbolo di una repressione dei diritti umani che continua troppo forte in tutto il mondo e che l'Europa deve contrastare. Ora il nostro impegno, come Pd, sarà quello di far ottenere a Patrick Zaki la cittadinanza europea e continuare a fargli sentire la nostra vicinanza".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riporta la richiesta di liberarlo tradotta in 16 lingue: il ritratto di Patrick Zaki nella sede del Pd Sicilia

PalermoToday è in caricamento