Politica

Due pullman dei giovani democratici siciliani partiranno verso Roma

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Due pullman dei giovani democratici siciliani partiranno dalla Sicilia verso Roma per recarsi venerdì 26 luglio al Nazareno in occasione della direzione nazionale che dovrebbe, tra i punti all’ordine del giorno, indicare il nome del commissario del Pd Sicilia, dopo la decisione della commissione nazionale di garanzia di annullare l’elezione di Davide Faraone.

I Gd contestano l’annullamento del congresso e lo diranno a gran voce al segretario Zingaretti e ai componenti della direzione. “Il commissariamento del Pd Sicilia - dice il segretario dei Gd siciliani, Prospero Crimi - è un atto ingiusto e antidemocratico. L’amarezza è tale che siamo indecisi se restare in un partito che all’unità e alla sfida ai populisti preferisce far prevalere la guerra tra le correnti, mortificando i territori e gli iscritti. Andremo  a protestare in direzione nazionale, faremo sentire la nostra voce, verificheremo se ci sono ancora le condizioni di un percorso unitario, altrimenti non è escluso che si possano percorrere altre vie, anche fuori dal Pd ”.

E Antonino Musca, segretario dei Gd di Palermo aggiunge: “Commissariare il grande lavoro che Davide stava facendo in Sicilia è un atto ingiusto. Riportare il Pd per strada e in mezzo alla gente era la sua mission. Siamo contrari e faremo sentire le nostre istanze tutte le sedi, a partire dalla prossima direzione nazionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due pullman dei giovani democratici siciliani partiranno verso Roma

PalermoToday è in caricamento