menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Propaganda elettorale abusiva, vigili in azione anche di notte: "Chi sbaglia paga"

E' partito il piano della polizia municipale. Sei le pattuglie, che operano con dispositivi fotografici, destinate al controllo della città 24 ore su 24. Prevista una sanzione compresa tra 103 euro e 1.032 euro

Controlli a gogò per prevenire la propaganda elettorale abusiva. E' partito il piano operativo della polizia municipale. Sei le pattuglie destinate al controllo della città 24 ore su 24. I vigili, da venerdì, circa trenta giorni prima delle consultazioni elettorali, sono impegnati in un servizio anti-attacchinaggio per reprimere ogni forma di propaganda elettorale abusiva.

"L’affissione di manifesti - dicono dal comando di via Dogali - potrà avvenire esclusivamente negli spazi murali o nei tabelloni messi a disposizione dei candidati dall’amministrazione comunale; fuori dagli spazi consentiti è prevista una sanzione compresa tra 103 euro e 1.032 euro, come da ordinanza della Prefettura".

Le pattuglie opereranno con dispositivi fotografici. "Accertata la violazione - si legge in una nota - i vigili affiancheranno il servizio affissioni del Comune, nelle fasi successive di oscuramento, defissione o rimozione degli impianti pubblicitari, addebitando le spese delle operazioni ai responsabili, come previsto dalla normativa vigente. Tutto ciò è finalizzato a garantire la regolarità della consultazione elettorale in questa fase delicata della stessa e ad assicurare il decoro delle vie cittadine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento