rotate-mobile
Politica

Pilota Alitalia spara in casa: portò Mattarella a Palermo nel primo volo da presidente

Maurizio Foglietti ha sparato alcuni colpi di arma da fuoco contro un parente nella sua casa di Todi, in Umbria, al culmine di una violenta lite in famiglia. La compagnia aerea ha deciso di sospenderlo. Aveva comandato il volo del 14 febbraio con il Capo dello Stato

Un pilota Alitalia, Maurizio Foglietti, ha sparato alcuni colpi di arma da fuoco contro un parente nella sua casa di Todi, in Umbria, al culmine di una violenta lite in famiglia. La compagnia aerea, informata dei fatti dalla Procura di Spoleto, ha deciso di sospendere immediatamente il pilota. Foglietti ha tra l'altro comandato il volo di linea con il quale il 14 febbraio scorso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si recò a Palermo per una visita privata.

Alitalia ha inoltre fatto sapere di aver avviato tutte le verifiche del caso sulla vicenda; secondo un portavoce della compagnia, l'uomo "non è al momento impegnato in servizi di comando e di volo".

La Procura ha precisato che non spettano a questo ufficio "le valutazioni concernenti all'idoneità del pilota al servizio di Alitalia". Sarà compito della compagnia decidere se l'uomo è psicologicamente idoneo per portare avanti il proprio lavoro. Gli inquirenti stanno ricostruendo i motivi della sparatoria avvenuta nell'abitazione di Todi dove si ipotizzano reati che vanno dal danneggiamento aggravato alla minaccia aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pilota Alitalia spara in casa: portò Mattarella a Palermo nel primo volo da presidente

PalermoToday è in caricamento