Politica

I governatori del Sud fanno quadrato, Musumeci: "Insieme per lavoro e sviluppo"

I presidenti di Sicilia, Calabria, Molise, Basilicata, Campania e Puglia hanno siglato un progetto comune per il rilancio del lavoro nel pubblico impiego nel Mezzogiorno e un'alleanza strategica da far pesare nei tavoli romani

La firma dell'accordo

Un progetto comune per il rilancio del lavoro nel pubblico impiego nel Mezzogiorno e un'alleanza strategica da far pesare nei tavoli romani dove si decide il riparto delle risorse. A siglare l'intesa sono stati i governatori della Sicilia, Nello Musumeci, della Calabria Mario Oliverio, del Molise Donato Toma, della Basilicata Marcello Pittella, della Campania Vincenzo De Luca (promotore dell'iniziativa). Michele Emiliano (Puglia), impegnato in un vertice sulla xylella, è rappresentato dall'assessore al Lavoro Sebastiano Leo.

"Politici di diversa estrazione accomunati dai problemi di un Sud che -  spiega De Luca - nel decennio della crisi ha visto il suo Pil ridursi del 9,7% e aumentare il divario dal Nord. Di qui la necessità di un accordo politico per tutelare gli interessi meridionali attraverso "una grande battaglia comune". Il ragionamento di De Luca è diretto: servono provvedimenti "choc" per dare speranza ai giovani, come un grande piano per il lavoro con 200 mila assunzioni nella pubblica amministrazione, ma per questo serve che le Regioni meridionali mettano da parte i distinguo per andare uniti alla battaglia. E' indispensabile - aggiunge De Luca - trovare un accordo politico perché quando si tratta di trovare le risorse il Nord è compatto, senza distinzioni tra destra e sinistra, il Sud invece no. Dobbiamo imparare - è l'appello che il governatore campano rivolge ai colleghi - a fare lobby in maniera positiva per tutelare le nostre comunità". Ed elenca subito le priorità, come rivedere il criterio che regola il riparto delle risorse sulla base degli investimenti pregressi.

"Questo progetto del lavoro - gli fa eco Musumeci - deve essere portato al tavolo nazionale. La partita si vince se creiamo un polo al di là delle appartenenze politiche". "Una 'grande battaglia' - scrive poi su Facebook il governatore siciliano - che tuteli al meglio gli interessi delle Regioni del Sud. Abbiamo sottoscritto un memorandum per il rilancio del lavoro pubblico nel Mezzogiorno e per verificare la possibilità di varare politiche economiche comuni all'interno di un accordo politico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I governatori del Sud fanno quadrato, Musumeci: "Insieme per lavoro e sviluppo"

PalermoToday è in caricamento