rotate-mobile
Politica

Dopo i veleni la Regione ci riprova: Piano giovani, c'è il nuovo bando

La dirigente generale Anna Rosa Corsello per mettere alle spalle ombre e sospetti, ha pubblicato l'avviso a tempo di record. Cancellato il precedente, adesso Piano giovani e Garanzia giovani si "fondono". Il bando è già disponibile sul sito del dipartimento Lavoro

La Regione non perde tempo. Dopo il flop del Piano giovani, i veleni, le polemiche, ecco il nuovo bando. La dirigente generale Anna Rosa Corsello per mettere alle spalle ombre e sospetti, ha pubblicato l'avviso a tempo di record. Cancellato il precedente, adesso Piano giovani e Garanzia giovani si "fondono". L'avviso è già disponibile sul sito del dipartimento Lavoro. Troppo rumore avevano fatto le doppie selezioni di luglio e agosto, per far passare ulteriore tempo. Così la Regione s'è sbracciata per fornire il nuovo bando. (GUARDA IL NUOVO BANDO)

Proprio ieri dopo le infuocate polemiche esplose all’indomani del fallimento del “click day”, il presidente della Regione Rosario Crocetta aveva deciso di annullare le procedure di selezione del 14 luglio e il 5 agosto scorsi. Una notizia accolta con entusiasmo e che ha immediatamente fatto il giro del web, rilanciata anche dal tam tam che si è immediatamente attivato sul gruppo Facebook “pianogiovaniricorso” creatosi spontaneamente nei giorni scorsi per chiedere di far chiarezza sulla vicenda agli avvocati Francesco Leone, Simona Fell e Gabriele La Malfa. Già mille giovani siciliani hanno fatto richiesta di risarcimento danni.

Previsti finanziamenti per 70 milioni di euro. Saranno 20.306 i tirocini erogati. Col nuovo bando previste due fasce di finanziamento. Allargata la fascia dei partecipanti (da 18 anni a 35). Per il progetto che riguarda i giovani dai 25 ai 35 anni, previsto un contributo di 500 euro lordi mensili per tirocini che vanno dai 6 ai 12 mesi. In caso di assunzione alla fine del tirocinio, l'azienda ha diritto: a un bonus di 6 mila euro in caso di assunzione a tempo indeterminato, di 4 mila euro se a tempo indeterminato ma part-time, di 3 mila euro per assunzione di 24 mesi e di 4.700 se con contratto di apprendistato.

Per il progetto destinato ai disoccupati da 18 anni a 29 anni, previsti 500 euro al mese per tirocini che vanno dai 6 ai 12 mesi. L'azienda che assume avrà bonus di 2 mila euro per contratto di 6 mesi, di 4 mila euro per contratto di 12 mesi e di 6 mila euro se a tempo indeterminato. La grande novità è lo stop al click day, come già aveva fatto intendere il governatore Rosario Crocetta. Perché adesso saranno le aziende a selezionare i tirocinanti. Ufficiale la revoca dei contratti con le società coinvolte nel primo progetto, Ett e Italia Lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo i veleni la Regione ci riprova: Piano giovani, c'è il nuovo bando

PalermoToday è in caricamento