Politica

Un piano contro lo spaccio nelle scuole, Palermo beneficerà del fondo da 2,5 milioni

A metterlo a punto il Viminale. Il ministro Salvini: "L'iniziativa 'Scuole sicure' prevederà controlli straordinari anti-droga in numerose città per bloccare gli spacciatori di morte (spesso immigrati irregolari) davanti alle scuole italiane, alla riapertura di settembre"

Un piano straordinario contro la droga nelle scuole delle principali città italiane, Palermo compresa, e un fondo complessivo da 2,5 milioni per incrementare i controlli, assumere agenti della polizia locale a tempo determinato, coprire i costi degli straordinari o installare impianti di videosorveglianza. A matterlo a punto il Viminale.  

"Continuo, orgoglioso - afferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini - il mio lavoro. Sperando di poterlo fare senza essere indagato, ho finanziato per la prima volta l'iniziativa 'Scuole sicure', che prevederà controlli straordinari anti-droga in numerose città per bloccare gli spacciatori di morte (spesso immigrati irregolari) davanti alle scuole italiane, alla riapertura di settembre". 

Oltre a Palermo beneficeranno del fondo Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova e Trieste.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un piano contro lo spaccio nelle scuole, Palermo beneficerà del fondo da 2,5 milioni

PalermoToday è in caricamento