Ciaculli e le case da abbattere: "Nessun fine elettorale nella raccolta firme"

Il comitato regionale "Salviamo le nostre case" replica a Orlando: "Non abbiamo schierato alcun candidato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In merito alla dichiarazione rilasciata dal sindaco Leoluca Orlando in occasione della visita alla borgata di Ciaculli circa l'insinuazione che un "fantomatico" comitato abbia lanciato una petizione per la salvaguardia è il diritto alla casa a scopo elettorale per ottenere voti in vista della prossima consultazione politica, si tiene a precisare che la petizione è stata lanciata da un candidato alla circoscrizione schierato nelle lista del candidato sindaco Leoluca Orlando, e precisamente Lista Movimento 139 - tale Federico - e non dal comitato regionale "Salviamo le nostre case" il quale non ha schierato nessun candidato per le prossime consultazioni elettorali.

Torna su
PalermoToday è in caricamento