Sabato, 31 Luglio 2021
Massimo Ursino
Politica

Pestaggio a Ursino, Cgil: "Niente piazze a chi usa l'aggressione come metodo di lotta politica"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Dura condanna nei confronti di chi utilizza forme di violenza e di prevaricazione”, sulla vicenda relativa al pestaggio di Massimo Ursino, di Forza Nuova, intervengono il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e la sua segreteria. “Anche alla luce del pestaggio avvenuto ieri a Palermo, esprimiamo la nostra ferma condanna e la nostra preoccupazione per il clima di odio e di tensione che si respira in città e nel Paese, con i tanti episodi di pestaggi e aggressioni che si sono moltiplicati negli ultimi mesi – aggiunge Enzo Campo –. Un clima di violenza che rischia di inquinare la campagna elettorale. Pertanto ci rivolgiamo alle istituzioni, al sindaco, al questore e al prefetto affinché si adoperino per evitare l'uso di piazze a qualunque gruppo che teorizzi la violenza come metodo di lotta politica”.

Una delegazione della Cgil palermitana, con lavoratori, militanti e delegati sindacali, parteciperà sabato 24 a Roma alla manifestazione “Mai più fascismi” con cui l'Italia democratica scende in piazza per dire no a fascismi, xenofobia e razzismi, con un corteo da piazza del Popolo a piazza della Repubblica.

Sabato scorso la Cgil Palermo ha raccolto 200 firme sotto i portici di via Ruggero Settimo per l'appello “Mai più Fascismi” promosso da ventitré associazioni, partiti, sindacati e movimenti democratici nazionali, tra cui la Cgil, preoccupati dal moltiplicarsi di organizzazioni neofasciste o neonaziste nel Paese. La raccolta firme prosegue nelle sedi delle Camere del Lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio a Ursino, Cgil: "Niente piazze a chi usa l'aggressione come metodo di lotta politica"

PalermoToday è in caricamento