rotate-mobile
I dubbi sulla nuova tangenziale

Pedemontana, Rifondazione comunista: "Dannosa per l'ambiente e non utile a mitigare il traffico"

La Torre ritiene che l'alternativa alla circonvallazione sia "un'idea fuori dal tempo" e contesta l'operato di Schifani e Lagalla: "Stanno facendo sprofondare la Sicilia e Palermo nelle logiche degli anni '80"

"Idea fuori tempo, dannosa per l'ambiente e non utile alla mitigazione del traffico". Così il segretario cittadino di Rifondazione comunista Palermo, Ramon La Torre, definisce la Pedemontana, strada alternativa alla circonvallazione, il cui progetto è stato presentato ieri.

"Ci sono tre ragioni fondamentali che ci portano oggi a discutere ancora della Pedemontana palermitana come opera strategica, promossa dal presidente della Regione Schifani e a cui si accoda il sindaco di Palermo Lagalla. La prima è l'ingente disponibilità di soldi del Pnrr, la seconda è la mancanza di una programmazione e progettualità seria che avrebbe dovuto traghettare la Sicilia verso un nuovo mondo possibile e ecologicamente sostenibile, e la terza è che siamo governati da una classe dirigente politicamente ed intellettualmente vecchia", afferma La Torre.

"E così - continua il segretario cittadino di Rifondazione - la pubblica ammnistrazione sicliana si ritrova a raschiare i fondi dei cassetti per trovare ogni progetto utile ad intercettare i fondi del Pnrr, anche se le opere sono inutili, anche se queste matureranno ingenti danni per il territorio. Insomma, le ragioni che muovono Schifani e Lagalla nella programmazione dei lavori pubblici si animano solo in funzione dei denari da intercettare e non dell'utilità delle opere da eseguire" 

Secondo La Torre "ciò di cui avremmo bisogno è un efficiente piano integrato della mobilità esteso all'intera area metropolitana che gravita per vari interessi sulla città di Palermo, che metta a sistema ferrovie, tram, trasporto pubblico su gomma in modo da sgravare l'attuale viale regione sicliana da quanto più traffico possibile.  Schifani e Lagalla – conclude La Torre - stanno facendo sprofondare la regione Sicilia e la città di Palermo nelle logiche degli anni '80, fatte di pianificazioni scellerate, opere inutili e dannose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedemontana, Rifondazione comunista: "Dannosa per l'ambiente e non utile a mitigare il traffico"

PalermoToday è in caricamento