Il Partito Democratico inaugura il “cantiere” per la nuova Palermo del 2022  

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sabato 3 ottobre alle ore 09,30 al Teatro Zappalà di Viale Galatea a Palermo avrà luogo il meeting cittadino del PD dal titolo “ Palermo: ricostruiamo il nostro futuro. Apriamo il cantiere per Palermo 2022”. La nostra città è al centro dei nostri pensieri e delle nostre iniziative. Molto è stato fatto in questi anni. La nostra città non è più sinonimo di mafia. Si è fatto molto per la centralità della scuola, l’accoglienza la solidarietà e la cultura. Ecco da cosa ripartire!” A sostenerlo è Rosario Filoramo, Segretario Provinciale del Partito Democratico. Insieme ai rappresentanti dei circoli cittadini , dei consiglieri comunali e i deputati, i dirigenti del partito nell'occasione gli iscritti e i simpatizzanti. All'iniziativa prenderanno parte Lega Coop, CGIL, CISL e UIL, l'Ordine degli Architetti di Palermo e il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Ateneo Palermitano. L'obiettivo è definire le linee guida del PD palermitano in vista delle elezioni amministrative comunali del 2022, partendo dagli successi raggiunti durante questa ultima sindacatura Orlando e iniziare a lavorare al futuro della città, come se fosse un vero e proprio cantiere. “Sono tanti gli obiettivi da raggiungere ancora e sono tante le cose che non vanno: gestione rifiuti, trasporto pubblico, cimiteri le più evidenti- dichiara ancora Filoramo. “Oggi il problema maggiore che blocca la nostra città, a mio avviso,- conclude- è la mancanza di una visione, di un’idea dello sviluppo della nostra città che ci colleghi al mondo, facendo fruttare la nostra centralità nel Mediterraneo. Il PD è pronto per costruire una grande struttura di progettazione che coinvolga tutte le migliori risorse della città. Il metodo che proponiamo è semplice: incontro-ascolto- proposta.”

Torna su
PalermoToday è in caricamento