Passante ferroviario, La Colla: "Ridare dignità alla città"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Palermo non può rischiare il blocco a tempo indeterminato del cantiere del passante ferroviario: si tratta di una gravissima situazione che va risolta al più presto, altrimenti si corre il rischio di replicare quanto avvenuto in piazza Principe Caporale, dove i lavori sono fermi da 26 anni, negando ai palermitani la fruizione dell’area”. Così Luisa La Colla, consigliere comunale del Partito Democratico, a proposito della volontà di Sis di chiudere il cantiere del passante ferroviario se non troverà un accordo con la RFI. 

“La situazione in città - ha aggiunto La Colla - è già drammatica e il rischio di una faraonica opera incompiuta non farebbe altro che peggiore ancora di più la situazione, soprattutto la salute psicofisica dei palermitani, messa a repentaglio da cantieri (passati, presenti e futuri), Ztl e carreggiate ristrette per via del tram”.  “Il passante ferroviario - ha concluso il consigliere del Pd - è senza dubbio importante per Palermo ma bisogna, al contempo, ridare dignità alla città, trovando al più presto una soluzione conciliante”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento