"Maschi siciliani stupratori", "siAmo la sicilia" scrive alla Rai

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Non si placano le polemiche seguite alle gravi affermazioni del giornalista Carlo Panella durante la trasmissione Uno Mattina in Famiglia di sabato scorso. Panella aveva paragonato il popolo siciliano agli stupratori della notte di Capodanno di quella città, senza che il conduttore del programma lo fermasse o confutasse le sue affermazioni.

In particolare Carlo Panella ha dichiarato: “Dietro Colonia c’è la dinamica del branco, un gruppo di maschi ubriachi, testosterone, che fanno le porcate che facevano i maschi in Sicilia e che forse fanno ancora oggi”. Parole che hanno suscitato l’indignazione generale e la reazione anche di siAmo la Sicilia che ha inviato una lettera di protesta  alla RAI, all’autorità di vigilanza e alla Regione Sicilia.

“E’ gravissimo – ha dichiarato Gabriele Urzì Presidente di siAmo la Sicilia - che durante una trasmissione vista da milioni di telespettatori si consenta ad un giornalista intervenuto alla trasmissione, dal passato anche piuttosto movimentato (militante di lotta continua con denunce alle spalle), di fare simili affermazioni senza che il conduttore Timperi abbia ritenuto di stoppare il delirio del soggetto”.

“Abbiamo inviato una lettera alla RAI, alla Commissione Parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi e alla Presidenza della Regione: dalla RAI vogliamo le scuse e le sanzioni per il conduttore, alla Commissione presenteremo un esposto e se la Regione Sicilia non presenterà quelera per quanto accaduto, prenderemo noi le opportune iniziative a tutela dell’immagine dell’intera Regione e dei suoi abitanti che non meritano di assistere a simili meschini spettacoli. Inqualificabile  - conclude Urzì – il silenzio della politica regionale”.                                      

Torna su
PalermoToday è in caricamento