"Parlamentari per un giorno": oltre 70 giovani in visita all'Ars

L'iniziativa del coordinamento provinciale di Diventerà Bellissima Giovani Palermo e del gruppo all'Ars era aperta a tutti. L'epilogo il 4 dicembre con "Un giorno da Presidente" e l'incontro con Nello Musumeci a Palazzo d'Orleans.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una visita a Palazzo dei Normanni, la partecipazione a una seduta dell'Ars e l'incontro con alcuni deputati per approfondire l'attività dei parlamentari siciliani e dei gruppi politici: oltre 70 giovani hanno partecipato all'iniziativa “Parlamentari per un Giorno”, che si è svolta in sei appuntamenti settimanali. Promossa e organizzata dal Movimento giovanile e dal gruppo all'Ars di DiventeràBellissima, tramite un avviso pubblico sui social è stata aperta ad una partecipazione trasversale, indipendentemente dall'appartenenza politica. Mercoledì 4 dicembre avrà epilogo con “Un giorno da Presidente”: chi ha preso parte, infatti, a “Parlamentari per un giorno” potrà visitare Palazzo d'Orleans e incontrare il governatore Nello Musumeci. “L'obiettivo delle due iniziative è fornire ai giovani i mezzi e le informazioni che possano consentirgli di svolgere un ruolo più attivo nella società- spiegano dal coordinamento provinciale di DiventeràBellissima Giovani Palermo- Riteniamo, infatti, che sia fondamentale riavvicinare la nostra generazione, spesso disinteressata, alla politica in modo da contribuire al rilancio e alla valorizzazione Sicilia”. Alessandro Aricò, capogruppo di DiventeràBellissima all'Ars, sottolinea: “La cattiva politica ha causato astensionismo e disinteresse soprattutto tra le giovani generazioni. Iniziative come queste mettono in comunicazione diretta noi e loro, con uno scambio di idee e progetti per una democrazia più partecipativa. Nonostante tutto, numerosi giovani coltivano la passione della politica: sta a noi non deluderli e fare tesoro delle loro proposte, eventualmente trasformandole in iniziative parlamentari”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento