Parco Libero Grassi, Caracausi (Idv): "Sia una priorità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Comune di Palermo e Regione da anni promettono il recupero del parco Libero Grassi e della costa sud della città, ma a parte qualche intervento di pulizia non si è visto granché. Il parco, il fiume Oreto e l’eliminazione degli scarichi fognari abusivi devono essere una priorità per le istituzioni, se vogliamo che questo tratto di litorale torni al suo antico splendore e che si recuperi il rapporto con il mare”. Lo dice il presidente della Terza commissione del consiglio comunale di Palermo Paolo Caracausi (Idv).

“Il recupero del parco Libero Grassi è essenziale per riqualificare e rilanciare la costa sud di Palermo: da troppi anni i residenti della Bandita, di Acqua dei Corsari e Romagnolo aspettano di vedere rifiorire un litorale che negli anni ‘60 era il fiore all'occhiello della nostra città e che grazie al connubio mafia-politica è diventato una discarica a cielo aperto, distruggendo la flora e la fauna marina - continua Caracausi - Il consiglio comunale deve essere pronto ad approvare il Pudm che, mi auguro, l’assessore Catania porterà presto in Aula”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento