Politica

“Palermo, sinistra in corso”, laboratorio di idee a Piazza Bologni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sei tavoli tematici, ognuno dedicato ad un tema importante per la città, in cui i palermitani possano confrontarsi e collaborare con l'amministrazione per creare una Palermo migliore. Domenica pomeriggio, dalle 15,30 alle 20, a piazza Bologni si svolgerà il laboratorio-assemblea organizzato da "Palermo, Sinistra in corso", il movimento che mette insieme cittadini, forze politiche e associazioni che operano sul territorio.

Dopo l'assemblea del 9 aprile scorso che ha portato alla nascita del movimento della sinistra unita, la politica scende in strada per costruire un percorso che parta dall'ascolto delle proposte dei cittadini e dalle loro esigenze. L'obiettivo è, infatti, quello di costruire un programma di interventi progettati dal basso, lavorando con chi opera sul territorio e con chi la città la vive ogni giorno.

Sei tavoli su macro aree tematiche saranno disposti a piazza Bologni e chiunque potrà intervenire con proposte e idee. I sei tavoli saranno: lavoro, cultura, ambiente e territorio, giovani e saperi, sociale e innovazione.

In una città al terzo posto in Italia per numero di persone che vivono sotto la soglia di povertà, non si può non partire dai bisogni delle oltre 20 mila persone che vivono in situazioni di disagio sociale. Sebbene i tagli del governo agli enti locali non permettano interventi diretti, l'amministrazione può comunque agire attraverso la progettazione europea e creando una rete sociale con le associazioni di volontariato. Questi saranno gli spunti di partenza del tavolo"Sociale".

Al tavolo "Lavoro" si affronteranno invece le vertenze aperte, provando a capire come l'amministrazione comunale possa incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro e salvaguardare quelli esistenti.

Per quanto riguarda la cultura, si discuterà della creazione di nuovi spazi, della valorizzazione di quelli abbandonati e della necessità per Palermo di inserirsi nei circuiti di eventi di richiamo nazionale e internazionale.

Al tavolo "Ambiente e territorio" si parlerà invece di verde, di mare, di riqualificazione delle coste, di urbanistica e di dissesto idrogeologico.

Spazio anche alle tematiche che riguardano i ragazzi: il tavolo "Giovani e Saperi" partirà dal presupposto che Palermo deve diventare una città sempre più a misura di giovani e per farlo deve dare loro strumenti di crescita e opportunità, aumentando anche la sinergia tra università e amministrazione. Al tavolo "Innovazione" si parlerà invece di cosa l'amministrazione comunale può fare per supportare le decine di realtà professionali che stanno nascendo, punto di vista economico che di spazi fisici per aiutarle a crescere e competere sul mercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Palermo, sinistra in corso”, laboratorio di idee a Piazza Bologni

PalermoToday è in caricamento