Adesso è ufficiale: è realtà anche a Palermo la carta d'identità elettronica

Il via libera definitivo è arrivato dal ministero dall'Interno. La prima carta sarà emessa il primo ottobre. In città saranno 32 le postazioni per il rilascio del documento. Orlando: "E' stato sicuramente un percorso lungo e anche accidentato, peccato per i costi elevati"

La carta d’identità elettronica sarà presto realtà anche a Palermo. Adesso è ufficiale. Il via libera definitivo è arrivato dal ministero dall'Interno. La prima carta sarà emessa il primo ottobre. In città saranno 32 le postazioni per il rilascio della carta d’identità elettronica che costerà 22,20 euro (di cui 16,8 vanno al ministero), mentre il duplicato costerà 27,35 euro.

Le carte d'identità elettroniche (Cie), che saranno dotate di un microchip, andranno a sostituire i vecchi documenti d'identità cartacei. Completati così i (lunghi) lavori di "alllineamento" dei dati fra l'anagrafe comunale e l'Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr) gestita dal ministero dell'Interno.

Dal cartaceo al digitale. La svolta arriva così a distanza di quasi un anno: nella tabella di marcia originaria si parlava di novembre 2018. "Va sottolineato - hanno spiegato dagli uffici comunali - che i costi sono solo formalmente decisi dalla Giunta perché sono tutti costi tecnici decisi a livello ministeriale. Un traguardo attorno al quale non sono mancate polemiche e difficoltà per raggiungerlo.  Un’operazione che sta richiedendo formazione del personale ma anche e soprattutto una nuova piattaforma che verrà testata ai primi di settembre".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' stato sicuramente un percorso lungo e anche accidentato - ha detto il Sindaco Leoluca Orlando - ma abbiamo preferito fare le cose per bene, con una piena integrazione con l'anagrafe nazionale che renderà la CIE non un gadget ma un vero e proprio strumento operativo per dialogare con la pubblica amministrazione e per accedere a tanti servizi digitali. Peccato per un costo di rilascio elevato, che è legato però ai costi dell'infrastruttura curata dal ministero dell'Interno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • Commessi positivi in un negozio di tolettatura all'Uditore, controlli anche sui cani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento