Politica

Beni confiscati, Caputo e Arduino (Pdl): Terreni abbandonati, assegnarli a scopi sociali"

"In sicilia le mafie esistono e si fanno sentire e le istituzioni non mettono in campo tutti i mezzi necessari per contrastarne il potere"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In sicilia le mafie esistono e si fanno sentire e le istituzioni non mettono in campo tutti i mezzi necessari per contrastarne il potere e l'influenza sul territorio. Un dato sconcertante è quello dei beni confiscati a queste organizzazioni, i quali solo nella provincia di Palermo, molti sono lasciati abbandonati da anni, mentre c'è chi ne chiede l'assegnazione per riutilizzarli a scopi sociali. Lo rendono noto Salvino Caputo, componente della commissione antimafia all'assemblea regionale, e Nicola Arduino Presidente del circolo territoriale del Pdl Boccadifalco.

Ci sono beni è terreni confiscati, scrivono Caputo e Arduino, inspiegabilmente il comune non l'ha ancora assegnato a quei comitati cittadini che vorrebbero riutilizzarlo per farne una Fattoria sociale, ossia centro di aggregazione e solidarietà, che attraverso processi d'inclusione e produzione, possa anche offrire opportunità di lavoro ai giovani.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, Caputo e Arduino (Pdl): Terreni abbandonati, assegnarli a scopi sociali"

PalermoToday è in caricamento