Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Palermo arancione, Zacco: "Resta penalizzato il 90% del tessuto economico della città"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il passaggio della città di Palermo dalla zona rossa a quella arancione, aiuterà ad  intraprendere una lenta ripartenza di alcune attività produttive come i parrucchieri, i barbieri, negozi di abbigliamento, ma allo stesso tempo continuerà a penalizzare il 90% del tessuto economico della nostra città".  Lo dichiara il consigliere comunale Ottavio Zacco.

"Occorre avviare una ponderata e decisa strategia da intraprendere in sinergia tra la politica locale, regionale e nazionale e le associazioni di categoria, affinché si determini nel più breve tempo possibile la zona gialla e si avvii un percorso netto e lineare che detti la ripartenza delle attività economiche ancora penalizzate malgrado il cambio di colorazione.  Da oggi a Palermo potranno riaprire diverse attività che purtroppo continueranno a non avere clienti. È  priorità della politica fare ripartire il turismo, il settore cerimonie e gli eventi nella nostra città al fine di evitare una desertificazione del Commercio, che causerebbe una crisi economica e sociale senza precedenti".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo arancione, Zacco: "Resta penalizzato il 90% del tessuto economico della città"

PalermoToday è in caricamento