Politica Noce

Piazza Lolli, sì al recupero della villetta e dell'area limitrofa: "Sarà rivalorizzata una storia lunga 118 anni"

Così Forza Italia dopo un incontro con l'amministrazione comunale mirato a definire gli interventi di riqualificazione della zona dopo anni d’abbandono a causa dei cantieri del passante ferroviario

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Definire gli interventi di recupero della villetta e dell’area limitrofa di piazza Lolli: questo l'obiettivo di un incontro tra il vicesindaco Fabio Giambrone, l’assessore all’area verde Sergio Marino, l’assessore alla Mobilità Giusto Catania, il vicepresidente del Consiglio Comunale Giulio Tantillo, il dirigente del settore Decoro Urbano e del Verde e la direzione generale della Rap.

L’incontro, tenutosi in modalità remota, è stato sollecitato dal vicepresidente del Consiglio comunale, Giulio Tantillo, dopo anni d’abbandono dell’intera area di piazza Lolli dopo anni d’abbandono a causa dei cantieri del passante ferroviario. "La determinazione e la vicinanza alle esigenze dei cittadini mostrata da Forza Italia, per creare le migliori condizioni di vivibilità nel territorio e di rilancio economico - si legge in una nota - è risuscita a mediare con l’amministrazione per la definizione degli interventi di recupero del decoro della villetta e dell’intera Piazza Lolli. Già con la delibera numero 117 del 26 giugno 2019 il Consiglio dell’Ottava circoscrizione ha approvato una mozione a firma del consigliere di Forza Italia, Salvatore Palumbo, per i recupero della villetta mediante la creazione di un’area gioco per bambini. A quest'atto ispettivo si è aggiunta una nota, a firma dello stesso consigliere Palumbo e condivisa con lo stesso capogruppo di Forza Italia Giulio Tantillo, inviata all’assessore Sergio Marino nella quale si è fatto rilevare che da oltre un anno il tratto di strada che costeggia il muro di cinta della vecchia stazione ferroviaria, essendo stata chiusa al transito veicolare, è diventata il punto di stoccaggio giornaliero della Rap per il trasbordo dei rifiuti dai mezzi piccoli all’autocompattatore e malgrado gli innumerevoli appelli rivolti dai residenti nulla era stato posto a soluzione del problema".

"Con un’azione congiunta, tra il capogruppo ed il referente di Forza Italia all'Ottava circoscrizione, è stata coinvolta l’amministrazione comunale che sospenderà da subito il processo di lavorazione della Rap che vede il trasbordo dei rifiuti, generando notevoli disagi ai residenti della piazza a causa dei cattivi odori, fumi non salubri, perturbazioni sonore continue e costanti. Inoltre il tratto di strada interdetta al transito veicolare, ormai impregnata dai liquidi generati dal processo di lavorazione della Rap, sarà bonificata prima di provvedervi alla realizzazione di uno nuovo spazio pubblico. La riqualificazione urbana di Piazza Lolli riconsegnerà ai cittadini la villa e l’intera area circostante alla Stazione Lolli rivalorizzandone la sua storia lunga 118 anni", conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Lolli, sì al recupero della villetta e dell'area limitrofa: "Sarà rivalorizzata una storia lunga 118 anni"

PalermoToday è in caricamento