Politica

Orlando contro... Orlando: fa ricorso contro Tarsu, Comune presenta appello

Da "normale" contribuente" il sindaco attuale negli anni scorsi aveva presentato una contestazione sottolineando - come tanti altri cittadini - che le tariffe erano state applicate dalla giunta Cammarata e non dal Consiglio comunale

Orlando contro Orlando. La storia è di quelle paradossali e trova le radici negli anni passati. Adesso la svolta perché il primo cittadino potrebbe clamorosamente ritrovarsi a firmare - per il Comune - un ricorso contro se stesso. Leoluca Orlando - infatti - negli anni scorsi aveva impugnato una cartella esattoriale della Tarsu da 1.900 euro per la sua abitazione in via Dante, come migliaia di palermitani.

E in questi giorni il Comune di Palermo ha presentato appello in commissione tributaria contro la decisione. Orlando, da "normale" contribuente" aveva presentato la contestazione nel periodo in cui il sindaco era Diego Cammarata. Come tanti altri cittadini aveva sottolineato che le tariffe erano state applicate dalla giunta Cammarata e non dal consiglio comunale. In primo grado la commissione Tributaria provinciale aveva accolto parzialmente il ricorso di Orlando. Adesso monta l'attesa per il giudizio di secondo grado. Ma la vicenda è assai intricata. All'orizzonte infatti si potrebbe profilare anche un conflitto d'interessi.

I fatti risalgono al 2009. "Le bollette della Tarsu - aveva dichiarato Orlando all'epoca - sono illegittime, perché l'aliquota, aumentata nel 2006 del 75 per cento, è stata fissata in base a un provvedimento di giunta e non con una delibera del Consiglio comunale". Una vera e propria battaglia, quella ingaggiata da Orlando che chiamò a raccolta tutta l'Idv palermitana per lanciare un attacco a Cammarata, raccogliendo migliaia di firme di cittadini per ottenere le dimissioni del precedente sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando contro... Orlando: fa ricorso contro Tarsu, Comune presenta appello

PalermoToday è in caricamento