Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Il sindaco Orlando a Praga per parlare di migranti, arte e cultura

Nella mostra "Praga/Palermo. Impressioni" in esposizione gli scatti palermitani del ceco Pavel Kopp e quelli di Antonio Saporito, che ha immortalato la capitale della Repubblica Ceca. Il primo cittadino incontrerà il sindaco di Praga per proporle una collaborazione fra il Teatro Massimo e le istituzioni culturali locali

Il sindaco Orlando in visita a Praga

Il sindaco Leoluca Orlando è volato in Repubblica Ceca per una due giorni di lavoro. Ieri l'Istituto italiano di Cultura, con sede a Praga, ha inaugurato la mostra fotografica "Praga/Palermo. Impressioni" e il primo cittadino ha voluto esserci. "Con questa mostra fotografica stiamo provando la bellissima esperienza di vedere ciascuna delle due città con gli occhi dell`altra" ha detto il sindaco presentando gli autori delle immagini, il ceco Pavel Kopp, che ha ritratto i vicoli di Palermo e le sue storie popolari di vita quotidiana, e il palermitano Antonio Saporito con i suoi scatti degli angoli più magici di Praga, la culla degli alchimisti.

A fare gli onori di casa l'ambasciatore d'Italia, Aldo Amati, e il direttore dell'Istituto italiano, Giovanni Sciola. Presente il console onorario della Repubblica ceca a Palermo, Andrea Marchione, che ha collaborato alla realizzazione dell`evento. "Un tempo considerato luogo di vergogna e capitale della mafia - ha continuato Orlando - Palermo oggi è un esempio di integrazione e di rispetto dei diritti umani, nominata quest'anno Capitale italiana della cultura". Ed è proprio sul tema dell'intergrazione e dell'accoglienza ai migranti che Praga e il capoluogo siciliano sono distanti anni luce. Mentre Palermo ha aperto le porte agli stranieri e che si distingue per le politiche di integrazione messe in atto negli ultimi anni, Praga è la capitale di uno Stato che chiude le porte ai migranti, rifiutando persino di accoglierne alcune centinaia fra quelli sbarcati in Italia e Grecia. Il sindaco, durante un incontro con la stampa, non ha mancato di affrontare l'argomento. "Il futuro di ogni città è quello della accoglienza. L'accoglienza è l'unica garanzia di sicurezza. E questo vale per Palermo, per Praga e per tutte le città del mondo", ha detto Orlando, prendendosela con quei politici che in tema di stranieri "non fanno che incutere fra i cittadini paure e intolleranza. Sappiate che l`Europa sta morendo e se non riuscirà ad accogliere sarà avviata a diventare un continente di anime morte. Girare oggi per alcune città del centro Europa, Praga compresa, ma anche del Nord d'Italia, mi fa venire la tristezza. E se qualcuno pensa di fermare la mobilità degli esseri umani, deve sapere che è impossibile".

Il primo cittadino sempre ieri ha incontrato Vaclav Hampl, presidente delle commissione Affari europei del Senato ceco, mentre oggi è atteso da un visita alla sindaca di Praga, Adriana Krnacova. "Alla collega Krnacova proporrò un rapporto di collaborazione fra il Teatro Massimo di Palermo e analoghe istituzioni culturali di questa città" ha sottolineato Orlando, la cui fitta agenda praghese è completata dagli appuntamenti con Tomas Zima, rettore della storica Università Carlo, con i rappresentati della Camera di Commercio Italo-Ceca e, ieri, con gli studenti e il corpo docente del liceo bilingue italo-ceco Ustavni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Orlando a Praga per parlare di migranti, arte e cultura

PalermoToday è in caricamento