Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

L’Orlando moroso, bollette non pagate: rischia il taglio di acqua e luce

Il Sindaco debitore di oltre settemila euro. La procedura di recupero del credito interrotta grazie a una provvidenziale richiesta di rateizzazione in extremis. "Già pagata la prima rata, non so cosa sia accaduto: forse il fatto di avere cambiato casa"

Oltre settemila euro per luce e gas. A tanto ammonta la cifra non pagata dal sindaco Leoluca Orlando che adesso rischia il taglio delle due utenze. Ma il primo cittadino – come riporta l’edizione odierna del Giornale di Sicilia – però afferma di essere vittima di un’ingiustizia.

Secondo il Sindaco infatti si tratta di debiti che riguardano la sua vecchia abitazione di via Dante per periodi in cui non ci abitava più. Un debito 7,5 mila euro con Amap e Amg e ordine di distacco della fornitura, partito il 15 giugno ma mai eseguito. La procedura di recupero del credito da parte delle due società che gestiscono la fornitura in città, si è interrotta grazie a una provvidenziale richiesta di rateizzazione che il Primo cittadino ha avanzato in extremis.

“Ho già pagato la prima rata”, ha affermato Orlando che non sa spiegare cosa sia accaduto e perché gli sia piovuto addosso un debito così consistente. “Forse un difetto di lettura dei contatori, forse il fatto di avere cambiato casa”. Orlando ha annunciato di voler adottare le misure necessarie per evitare in futuro alla gente comune disservizi di questo tipo.

Poi nel pomeriggio una nota ufficiale: "Come tanti cittadini, e da normale cittadino - si legge - ho un contenzioso con delle aziende pubbliche che, giustamente, in attesa delle necessarie verifiche, non hanno tenuto comportamenti di favore. Come non tutti i cittadini e da normale cittadino, in attesa di queste verifiche che ritengo necessarie per la tutela dei miei diritti, ho comunque avviato le pratiche di pagamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Orlando moroso, bollette non pagate: rischia il taglio di acqua e luce

PalermoToday è in caricamento