Orlando: "Palermo condanna la furia liberticida ed omicida del regime turco"

Così il sindaco: "Si dovrà fare un secondo processo di Norimberga contro i criminali egoismi di governi europei e contro la furia turca"

"Palermo ancora una volta piange per i migranti vittime del Mediterraneo e condanna il regime turco che a distanza di cento anni dopo il genocidio armeno  si macchia di un altro genocidio contro il popolo curdo". A dirlo è stato il sindaco Leoluca Orlando. Il primo cittadino ha poi aggiunto: "Si dovrà fare - e certamente è già in corso nel comune sentire di milioni di esseri umani - un secondo processo di Norimberga contro i criminali egoismi di governi europei e contro la furia liberticida ed omicida del regime turco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento