menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Artisti di strada - Foto tratta dalla pagina Fb di Libera il Cappello

Artisti di strada - Foto tratta dalla pagina Fb di Libera il Cappello

Artisti di strada, firmata l'ordinanza sperimentale: fino a marzo si potranno esibire

Gli spettacoli non potranno avere durata superiore ad un'ora nello stesso luogo e dovranno rispettare gli orari e i luoghi prestabiliti. Dopo il 21 marzo, la Giunta varerà un piano che dovrà essere approvato dal Consiglio comunale

Come promesso, il sindaco dice sì, "a titolo sperimentale", agli artisti di strada. E’ stata firmata oggi un’ordinanza, immediatamente esecutiva, che resterà in vigore sino al 21 marzo del 2017 con la quale Orlando ordina che "sia consentito lo svolgimento delle attività degli artisti di strada su tutto il territorio comunale, con inclusione delle isole pedonali, dei sottopassi e dei parchi pubblici".

Al contrario gli artisti non potranno esibirsi sotto i portici, nelle vicinanze di luoghi di cura, case di riposo, ospedali, scuole (in concomitanza con lo svolgimento dell'attività didattica), luoghi di culto (in concomitanza con lo svolgimento delle funzioni religiose), teatri (in concomitanza delle rappresentazioni).

"Con questo provvedimento - afferma il sindaco - diamo ai tanti artisti di strada di Palermo o che visitano la nostra città, uno strumento per poter svolgere le loro calde e coinvolgenti esibizioni, in un quadro di certezze di diritto che tutela loro e garantisce residenti e commercianti. Al termine di questo periodo di sperimentazione, la Giunta varerà una proposta che speriamo il Consiglio voglia adottare per dotare Palermo di uno strumento importante per la cultura e la socialità".

Sono considerati "artisti di strada" coloro che svolgono, gratuitamente o richiedendo un’offerta libera in spazi pubblici o aperti al pubblico, attività artistiche di tipo musicale, teatrale, figurativo ed espressivo nel senso più ampio, caratterizzate dalla "fruizione immediata". Rientrano tra questi, i giocolieri, i mimi, i danzatori, i burattinai, i saltimbanchi, i madonnari, i cantanti, i suonatori, gli scultori di palloncini, i body artist, i trampolieri, le statue viventi, i fachiri, i mangiafuoco, i cantastorie, i contorsionisti. L’attività, consentita ai soli maggiorenni, potrà essere esercitata dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 14.30 e dalle ore 17 alle 23, il sabato e i giorni prefestivi dalle 10 alle 14.30 e dalle 16 alle 24. Durante i giorni festivi le attività dovranno terminare alle 23. Le esibizioni non potranno avere durata superiore ad un’ora nello stesso luogo. Per l’eventuale prosecuzione della attività sarà necessario lo spostamento di almeno 150 metri o una pausa di un minimo di 30 minuti prima della successiva esibizione.

La firma dell'ordinanza è il frutto di alcuni incontri che l'amministrazione ha avuto con i rappresentanti del comitato "Libero Cappello" che accoglie gli artisti di strada della città e che lo scorso novembre si è fatto promotore di una manifestazione proprio al fine di sensibilizzare l'amministrizione sulla necessità di disciplinare le attività di esibizione artistica non collegate agli esercizi pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento