Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica

"Opportunity day", la Leopolda siciliana rivolta al mondo degli studenti e dell’istruzione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Garantire il diritto allo studio, offrire opportunità ai nostri giovani, far crescere la Sicilia anche attraverso di loro. Di questo si parlerà lunedì a Palermo, in via Benedettini 5, affrontando i grandi temi del diritto allo studio, delle opportunità offerte dallo "student act", delle idee, delle iniziative e delle proposte per il mondo dell'istruzione. "Non vogliamo vedere mai più studenti che lasciano l'isola per mancanza di mezzi - dice il Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone che promuove la 'Leopolda' siciliana del diritto allo studio - ognuno deve avere la possibilità di realizzare le proprie ambizioni dove vuole. Il governo è al fianco delle nuove generazioni e con esse vuole confrontarsi"

Il format della giornata, alla quale prenderanno parte anche il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini, i rettori degli Atenei siciliani, le rappresentanze studentesche ed esperti di settore, è quello della Leopolda: aprirà i lavori, alle 10, il Sottosegretario all'Istruzione, Davide Faraone, e subito dopo partiranno quattro tavoli tematici sul diritto allo studio, sui servizi agli studenti, sull'innovazione, sulle startup e sui i fondi strutturali. Alle 15 la plenaria e alle 17 le conclusioni di Faraone e Nannicini. "Parleremo di futuro - dice Faraone - e lo faremo immaginando misure concrete a partire da quelle già allo studio del governo nazionale come lo Student Act che prevede nuove forme di sostegno per i giovani bravi e bisognosi".

Testimonial della giornata sarà Narjes Naili, una studentessa palermitana che studia Lingue e Letterature moderne all'Università di Palermo e che ha scelto di restare in Sicilia e non seguire in Francia i suoi genitori. In una video intervista parla di merito, di buona politica e di diritto allo studio, cita Don Pino Puglisi e crede che la Sicilia possa davvero diventare l'isola delle opportunità a patto che si premi il merito e si offra a tutti l'opportunità di poter crescere. "Credo che l'Opportunitu Day - conclude Faraone - soprattutto in Sicilia, unica regione senza una legge per il diritto allo studio, possa davvero contribuire nella costruzione di politiche del futuro, che diano finalmente a tutti i giovani l'opportunità di poter riuscire, il diritto di realizzare i propri sogni. Anche qui, nella nostra Isola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Opportunity day", la Leopolda siciliana rivolta al mondo degli studenti e dell’istruzione

PalermoToday è in caricamento