Proposta choc di Alfano: "Olimpiadi a Palermo, ci stiamo lavorando"

Il ministro degli Esteri: "In questi giorni presenteremo un programma con alcuni obiettivi molto forti che stiamo facendo studiare tecnicamente, a cominciare da una zona franca fiscale per la Sicilia e la candidatura ai Giochi"

Alternativa popolare sta "lavorando ancora sul programma" in vista delle elezioni regionali in Sicilia. A parlare è il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, che ha risposto così a chi gli chiedeva se fosse in corso una interlocuzione con il Partito democratico. Tra i punti del programma: una "zona franca fiscale per la Sicilia" e la candidatura di Palermo alle Olimpiadi. E' questa la notizia che viene fuori dal meeting di Comunione e liberazione di Rimini.

"Stiamo ancora lavorando sul programma", ha detto il ministro agrigentino. "Abbiamo un lavoro in corso sul programma con alcuni obiettivi molto forti che stiamo facendo studiare tecnicamente - ha aggiunto - e vorremmo presentare nei prossimi giorni, a cominciare da una candidatura dell'Isola alle Olimpiadi". La città principale dei Giochi sarebbe ovviamente Palermo. Una pazza idea che potrebbe tornare in auge dopo la delusione Roma 2024, proprio mentre il Comitato Olimpico Internazionale sta per ufficializzare l'assegnazione delle Olimpiadi che si svolgeranno tra 7 anni e quelle del 2028, rispettivamente a Parigi e Los Angeles. “Visto quello che sta succedendo per le prossime candidature penso che Roma abbia perso un’occasione più unica che rara”, aveva detto negli scorsi mesi il presidente del Coni, Giovanni Malagò Malagò, rivelando come anche il sindaco palermitano Leoluca Orlando gli abbia manifestato l'interesse di ospitare i Giochi. Ma se - come sembra - a settembre verrà confermata la candiatura di Parigi, per il Vecchio Continente però se ne parlerebbe solo dopo il 2028.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto sul fronte delle elezioni in Sicilia, Alfano - conteso nell'Isola da Berlusconi e Renzi - ha spiegato che "sul piano delle coalizioni, sembra sempre più emergere a destra una prevalenza più dei veti che dei voti di Salvini e Meloni; e questo è oggettivamente un problema per i moderati. Se anche in Sicilia che è una classica terra di moderati comandano gli estremisti, diventa tutto più complicato", ha aggiunto Alfano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento