Politica

Occhipinti: “Su Manifesta un colpo basso”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Quello che il sindaco a fine 2014 ha dato al Consiglio Comunale è stato un colpo basso – dice il consigliere comunale di Palermo Filippo Occhipinti – abbiamo approvato l’atto che autorizzava Manifesta a fine anno, in piena emergenza, ma con l'intesa, anche messa per iscritto, che il sindaco sarebbe tornato in Aula prima della costituzione della fondazione. E ciò non è avvenuto. Nutro inoltre qualche dubbio sulla biennale: è una scommessa ad alto rischio che vale 3,5 milioni di euro e che, se andasse bene, farebbe di Palermo una delle capitali del turismo Italiano ed europeo. Per questo mi auguro sia un successo per i palermitani, anche se  già da ora mi chiedo se le nostre strutture turistiche siano in grado di ospitare il flusso previsto. Forse i 3,5 milioni sarebbero più utili per realizzare infrastrutture al servizio dei turisti, promuovere e rilanciare le vere ricchezze e tradizioni della città, a cominciare dal patrimonio Unesco. La biennale di arte moderna cosa lascerà a una città già ricca di una cultura che andrebbe solo valorizzata a dovere?”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhipinti: “Su Manifesta un colpo basso”

PalermoToday è in caricamento