Politica

Comune, Occhipinti: “Il sindaco aumenta le strisce blu"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La scelta di aumentare la tariffa oraria delle zone blu, portandola a un euro in tutte le zone della città, è l'ennesima presa in giro ai danni dei palermitani. Il sindaco Orlando, pur avendo promesso in campagna elettorale di abolire le strisce blu perché inique e per certi versi illegittime, invece di sfruttare l'occasione del rinnovo del contratto Amat per eliminarle, ha preferito addirittura aumentarle di prezzo e di numero”. Lo dice il consigliere comunale del gruppo Misto Filippo Occhipinti.

“Gli stalli a pagamento in alcune zone addirittura raddoppieranno - dice Occhipinti - più volte sono intervenuto in passato con mozioni, ordini del giorno e proposte per razionalizzare e rendere le zone blu consone all'obiettivo per cui sono state create: rendere più facile trovare un posto nelle zone più caotiche della città. Ma, come per le Ztl, si pensa solo a fare cassa. E dire che con questo servizio Amat incassa appena 2,5 milioni di euro l'anno, compresa la gestione del piazzale Ungheria che da sola vale 500 mila euro. Considerato il grande incasso previsto dalle Ztl, sarebbe stato possibile prevedere l'abolizione di tutte le zone blu e probabilmente rivedere il contratto con l'Apcoa. E invece nulla di tutto questo, solo nuove tasse e vessazioni per i cittadini. Mi spiace dirlo, ma la giunta Orlando si sta rivelando capace solo di mettere nuove tasse, tariffe e ricorrere a nuovi mutui e anticipazioni straordinarie. Tutto a carico dei cittadini e dalle generazioni future”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, Occhipinti: “Il sindaco aumenta le strisce blu"

PalermoToday è in caricamento