rotate-mobile
Politica

Comune, Occhipinti: “Sì alla riduzione dei consiglieri di circoscrizione”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La riduzione dei consiglieri di circoscrizione e quindi del loro costo, percepito come inutile da tutti i cittadini, sembra una cosa logica e da fare subito, se realmente può farsi. Ma sarà capace di farlo il consiglio comunale, un organo politico che storicamente ha utilizzato i consiglieri di circoscrizione per favorire cordate di gruppi che si aiutano per le elezioni?". Lo dice il capogruppo dei Comitati Civici al Consiglio comunale Filippo Occhipinti.

"Sembra pura propaganda elettorale, una cosa che doveva essere affrontata il giorno dopo l'entrata in vigore della legge e stranamente non è stata proposta dagli uffici - dice Occhipinti - A questo punto è meglio che il tema sia affrontato da un commissario ad acta che è sicuramente più sereno di un consiglio comunale che tra tre mesi va al rinnovo, con una delle campagne elettorali più difficili della storia. Inoltre ha senso mantenere le circoscrizioni solo se diventano piccoli municipi con tanto di vero decentramento di deleghe e risorse, così come sono vanno solo abolite perché rappresentano stipendifici perfettamente inutili. Noi siamo pronti a tutte le modifiche che permetteranno di rendere un servizio ai cittadini, al minor costo possibile. Ma nel passato molte forze politiche hanno bloccato qualsiasi possibilità di decentramento, anche in questo Consiglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, Occhipinti: “Sì alla riduzione dei consiglieri di circoscrizione”

PalermoToday è in caricamento