Occhipinti (Comitati civici): “Cga su Ztl, il sindaco cerchi la via del dialogo”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Nutro il massimo rispetto per l'ordinanza del Cga sulle Ztl, ma Palermo si ritrova nel caos visto che il Tar a novembre potrebbe ribaltare tutto. I cittadini sono smarriti e arrabbiati per la gestione di questa vicenda e rimane sempre la certezza di pagare una tassa per il tram. Do un consiglio al sindaco Orlando: tenga conto delle esortazioni del Cga e cerchi di trovare quelle necessarie interlocuzioni che vadano incontro alle esigenze dei residenti, dei commercianti e della tutela della salute. Convochi le parti in causa e recepisca le loro esigenze, riduca l'estensione e faccia la giusta differenziazione delle tariffe in base a Isee e cilindrata, oltre a prevedere agevolazioni per residenti. Costruiamo un percorso per la città coniugando per bene gli interessi dei cittadini, rispettando il consiglio del Cga di equilibrare diritto alla salute e diritto alla mobilità e soprattutto togliamo la veste di tassa a questo provvedimento che può davvero tutelare la salute dei palermitani". Lo dice il capogruppo dei Comitati Civici al consiglio comunale di Palermo Filippo Occhipinti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento