Ztl, Occhipinti: “Si accantoni il progetto fino alla sentenza del Tar”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La riunione dei capigruppo del Consiglio comunale a Villa Niscemi, convocata per le 10 del 20 luglio per discutere delle Ztl, è apprezzabile istituzionalmente ma è fuori ogni ragione logica, visto che a novembre è attesa una pronuncia nel merito del Tar ed è probabile anche una bocciatura. Prima di discutere di Ztl è inoltre necessario aggiornare il Pgtu scaduto ormai da 10 mesi e ammodernare il sistema delle centraline di rilevazione dei dati sull'inquinamento, che la stessa Arpa sta rivedendo in modo radicale considerando le centraline attuali obsolete e superate dalla normativa. Procedere a testa bassa su temi così delicati determina confusione ed espone il Comune al rischio di ricorsi da parte dei cittadini, che vedono sempre più questa amministrazione come un arrogante impositore di provvedimenti per fare cassa. Chiederò pertanto ufficialmente di accantonare il progetto Ztl, almeno fino alla pronuncia del Tar". Lo dice il capogruppo dei Comitati civici al Consiglio comunale Filippo Occhipinti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento