Politica Noce

Nuovi casi Covid a scuola e dad, Giovani socialisti: "Non si faccia scarica barile sugli studenti"

Negli ultimi giorni sono aumentati leggermente i contagi. Già si chiede la chiusura delle scuole e dad per tutti malgrado l'incidenza bassa della scuola sui contagi (0,7% di media nazionale)

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La FGS - Palermo e la FGS Sicilia comunicano il loro sgomento per lo "scarica barile" ai danni dei giovani studenti che sta verificandosi negli ultimi giorni. Sale la pressione sulle scuole a seguito del lieve aumento dei contagi negli istituti formativi. In particolare, nel palermitano, si rilevano delle criticità a Caccamo, che hanno portato il sindaco Di Cola ad intervenire. Si apprende, tuttavia, che il comitato nazionale “Dad per tutti” ha mandato al ministro dell’istruzione Bianchi una lettera, con circa 17mila firme raccolte, per la chiusura delle scuole e il ripristino della “Didattica” a distanza. Per i Giovani Socialisti la cosa grave è rappresentata dalla mancata attuazione di tutti i protocolli sanitari, infrastrutturali e di prevenzione per la scuola, finalizzati alla riapertura delle scuole e l'abbandono progressivo della DAD, già avviati sia dal precedente esecutivo sia dal governo regionale.

Protocolli già discussi con le parti sociali e avviati a fine gennaio. E benché sia fondato il timore di una crescita dei contagi nelle scuole, si rimarca il dato dell’irrilevanza sostanziale delle scuole (attorno allo 0,7%) sul dato complessivo dei contagi. "La dad ha già danneggiato migliaia di giovani cittadini su tutti i fronti", ha dichiarato il segretario della FGS Palermo, Mattia Carramusa. Il giovane socialista del palermitano Manuel Rosato aggiunge: "La dad danneggia non solo umanamente, ma anche sul piano dei risultati e sulla stabilità mentale di adattamento ai cambiamenti continui, dovuti anche a un clima di incertezza e incoerenza istituzionale". "Siamo contrari alla dad, e chiediamo la collaborazione di tutti, cittadini e istituzioni, per la migliore stabilizzazione sanitaria e formativa delle scuole. Non è ammissibile far pagare ai giovani studenti colpe e responsabilità non loro. Su questo faremo una battaglia politica sul territorio e, se servirà, anche a livello nazionale", ha concluso poi Carramusa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi casi Covid a scuola e dad, Giovani socialisti: "Non si faccia scarica barile sugli studenti"

PalermoToday è in caricamento