menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Ingroia

Antonio Ingroia

Rifiuti radioattivi in Sicilia, Ingroia: "Creiamo comitati di Resistenza"

L'ex pm e adesso leader di Azione civile parla di "doccia gelata" con "indiscutibili ripercussioni ambientali e con gravi ricadute negative sulla salute di cittadini". Da qui l'appello ai siciliani: "Ribadiamo con forza il nostro 'no'"

"Cade dall'alto, come una doccia gelata, la notizia che il nostro prezioso territorio rientrerebbe nei paesi scelti per il deposito di rifiuti nucleari come annunciato nella notte tra il 4 e il 5 gennaio. Azione Civile si  oppone con Resistenza e dice 'No' ai rifiuti tossici in angoli di Sicilia che costituiscono Patrimonio dell'umanità". Così il leader di Azione civile, l'ex pm Antonio Ingroia. 

Rifiuti nucleari in Sicilia? Musumeci: "Scelta sbagliata"

"Nelle zone individuate in cui rientrano Trapani, Calatafimi-Segesta, l'area tra Castellana Sicula e Petralia Sottana, Butera, oltre alle indiscutibili ripercussioni ambientali e con gravi ricadute negative sulla salute di cittadini/e, provocherebbe un danno irreversibile a territori a vocazione prettamente turistica ed agricola. Ricchi di beni comuni naturali ed archeologici che il mondo ci invidia", dice Ingroia, che lancia un appello "per ribadire con forza il nostro 'no ai rifiuti radioattivi' attraverso la costituzione di Comitati di Resistenza in tutta la Sicilia, in tutta Italia a partire da Calatafimi Segesta".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento