Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Orlando tira dritto: l'ex berlusconiano Cimino presidente dell'Amat, Butera ad Amg

Il sindaco chiude il cerchio sulle nomine ai vertici delle partecipate, designando l'ex vicepresidente della Regione (in quota Sicilia Futura) all'azienda di trasporti e l'architetto vicino a Sinistra Comune alla società che si occupa d'illuminazione. "Premiata competenza ed esperienza". Ora il rimpasto di Giunta

Mario Butera e Michele Cimino

Dopo le conferme di Prestigiacomo all'Amap, Perniciaro alla Reset, Randazzo alla Sispi e la nomina di Norata alla Rap, il sindaco Orlando designa anche i due nuovi presidenti di Amat e Amg: all'azienda di trasporto pubblico va Michele Cimino (in quota Sicilia Futura), a guidare la società che si occupa d'illuminazione pubblica è stato invece chiamato Mario Butera (indicato da Sinistra Comune). Tutto come da "copione", con l'apertura ai partiti e relativa lottizzazione delle ex municipalizzate.

Le nomine degli amministratori unici saranno formalizzate nei prossimi giorni al termine degli accertamenti di rito. Il sindaco Orlando dunque tira dritto malgrado le crepe nella maggioranza che lo sostiene, nella fattispecie i malumori manifestati da Sinistra Comune per la nomina dell'ex berlusconiano Cimino all'Amat. Il completamento del percorso annunciato dal primo cittadino dopo l'approvazione del bilancio consolidato prevede adesso il rimpasto di Giunta. 

Gelarda: "Prevalse logiche della spartizione"

Intanto, Orlando sottolinea che "nella scelta degli amministratori unici" si è attenuto "a quei criteri di professionalità, competenza ed esperienza che sono indispensabili nella gestione di aziende pubbliche, proprio perché il carattere pubblico dei servizi essenziali è e rimane l'elemento chiave. Questo elemento di scelta, che è prettamente politico, costituisce uno degli elementi di forza collanti della coalizione di governo della città, fatto proprio da tutte le forze politiche che hanno sostenuto la mia candidatura e il mio programma votato dagli elettori".

M5S: "Da Orlando restaurazione trasformista"

Dopo i ringraziamenti ai presidenti uscenti, è sempre il primo cittadino ad esprimere - uno per uno - giudizi sui nuovi amministratori. Norata (vicino ai renziani del Pd) per "gli ottimi risultati gestionali di aziende pubbliche nel settore dei rifiuti"; Butera, architetto di 45 anni, per "la sua esperienza nazionale e internazionale legata ai temi dell'efficienza energetica e dell'innovazione in campo industriale e civile"; Cimino per "la sua esperienza e competenza in materia di amministrazione pubblica e bilancio". Con buona pace, in quest'ultimo caso, per Sinistra Comune. Che difficilmente adesso potrà indurre il sindaco - Catania e compagni avevano chiesto un incontro - a correggere il tiro su Cimino, ex Forza Italia e Grande Sud, nonché assessore regionale nei governi Cuffaro e Lombardo. 

Pd: "Esperienza e competenza ai vertici delle aziende"

"Questa squadra - afferma ancora Orlando - conferma prima di tutto la visione politica dell'amministrazione relativamente alle aziende di servizio e cioè che tali aziende e tali servizi devono restare pubblici a tutela degli interessi dei cittadini. Allo stesso tempo, a questo principio basilare si può e si deve affiancare sempre quello della competenza e dell'esperienza, che sono garanzia della qualità nella gestione delle aziende stesse". 

Chi è Michele Cimino - Cv

Chi è Mario Butera - Cv

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando tira dritto: l'ex berlusconiano Cimino presidente dell'Amat, Butera ad Amg

PalermoToday è in caricamento