rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Comune

Partecipate, ecco le prime nomine: Burrafato alla Gesap e Scoma ad Amg Energia

Con due determine distinte il sindaco Lagalla ha designato i componenti del Cda dell'azienda che si occupa di illuminazione pubblica e ha indicato i nomi dei nuovi manager della società che gestisce l'aeroporto. Giochi fatti anche per le altre ex municipalizzate

Francesco Scoma, della Lega, all'Amg Energia, Salvatore Burrafato, espressione di Fdi, alla Gesap. I giochi erano già fatti da giorni, ma con le prime nomine, arrivate attraverso due distinte determine del sindaco Roberto Lagalla, si avvia a conclusione la partita politica sulle aziende partecipate del Comune.

Per quanto riguarda l'Amg Energia, il sindaco ha designato l'intero Cda e il collegio sindacale. Oltre a Scoma, presidente, nel Consiglio d'amministrazione figurano Salvatore Seminara, vice presidente, e Antonino Iacono, consigliere. Il collegio sindacale sarà invece composto da Antonino Giuffrè (presidente), Giuseppa Maggiore e Caterina Ciraulo (componenti effettivi). La definitiva nomina dei componenti - pura formalità - è affidata all'assemblea dei soci fissata per il 15 marzo in prima convocazione e per il 22 marzo in seconda.

Passando a Gesap invece Lagalla ha indicato i candidati proposti dal Comune per il Cda. Si tratta oltre che di Burrafato anche di Giovanni Maniscalco, commercialista e sindaco effettivo dell'Irfis. Una sorta di ritorno per Maniscalco, che era stato presidente e amministratore delegato di Gesap all'inizio degli anni Duemila. Burrafato, ex sindaco di Termini, "sponsorizzato" da Giuseppe Milazzo, capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio comunale, è stato in passato vicino all'allora senatore dem Beppe Lumia.

A designare gli altri membri che si occuperanno della gestione della società aeroportuale sarà l'assemblea dei soci nella riunione fissata per domani in seconda convocazione (la prima era ieri). Il Comune infatti è azionista della Gesap insieme a Città metropolitana, Camera di Commercio, Comune di Cinisi, Confindustria Palermo e a indicare gli altri nomi saranno Città metropolitana e Camera di Commercio, i soci più grandi. Alla Gesap ci sarà anche Vito Riggio nel ruolo di amministratore delegato, figura che mette d'accordo un po' tutti. La nomina dell'ex presidente dell'Enac, a lungo accanto a Leoluca Orlando nella Dc, è stata "spinta" dal governatore Renato Schifani e ha trovato la condivisione di Lagalla. Riggio andrebbe a sostituire il dimissionario Giovanni Scalia.

Non ci sono ancora gli atti ma sono ormai certe le nomine di Giuseppe Mistretta, indicato da Forza Italia, alla presidenza dell'Amat; Angelo Pizzuto (ex presidente Aci), vicino al deputato regionale di Fdi Alessandro Aricò, all'Amg Gas (dove però c'è il "nodo" dei due orlandiani Galante e Costantino formalmente ancora in carica); Fabrizio Pandolfo, espressione di Fi e vicino al presidente del Consiglio comunale Giulio Tantillo, alla Reset; Giovanna Gaballo, in quota Dc, alla Sispi e l'imprenditore Giuseppe Todaro destinato alla Rap.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partecipate, ecco le prime nomine: Burrafato alla Gesap e Scoma ad Amg Energia

PalermoToday è in caricamento